RASSEGNA SALVI APERTA A SASSOFERRATO FINO AL 1° NOVEMBRE

Nuovo appuntamento con la Rassegna Internazionale d’Arte/Premio “G.B. Salvi”. Dopo il vernissage del 19 settembre scorso, che ha registrato una larga partecipazione di pubblico, la prestigiosa manifestazione dedicata alle arti visive, organizzata dal Comune di Sassoferrato con la collaborazione di Regione Marche, Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”, Fondazione Carifac e Fiaf, vivrà sabato prossimo un altro momento particolarmente significativo, quello del “Premio”. Il 24 ottobre saranno assegnati, infatti, i tre premi previsti dal bando di partecipazione, per il quale sono in concorso diciotto artisti, preventivamente selezionati dai due curatori scientifici di questa 65^ edizione: gli storici dell’arte Nunzio Giustozzi e Daniela Simoni. La cerimonia si terrà nell’auditorium del seicentesco Palazzo degli Scalzi, sede di due dei quattro momenti espositivi che caratterizzano la Salvi 2015, con inizio alle ore 16. Denominato “Artificio: tra figurazione e astrazione”, l’evento artistico si articola su quattro sezioni, titolate rispettivamente “Omaggio a Nino Ricci”, “La natura morta del Novecento nelle collezioni marchigiane” (entrambe allestite, appunto, a Palazzo degli Scalzi), “Tendenze del contemporaneo” (Palazzo della Pretura e Chiesa di San Giuseppe) e “Artisti in concorso” (Palazzo della Pretura). Saranno tre i riconoscimenti assegnati da una qualificata giuria agli artisti meritevoli, secondo la formula, ripristinata tre anni fa, che costituisce una delle tradizioni più antiche della Salvi, quella del Premio acquisto. In occasione della premiazione l’Omaggio a Ciro Maddaluno, l’artista scomparso proprio durante l’allestimento della Rassegna, che propone la sua ultima, purissima installazione. La Salvi resterà aperta al pubblico fino al 1° novembre nei giorni di giovedì e venerdì dalle ore 17:00 alle 19:00, il sabato, la domenica e i festivi dalle ore 16:00 alle 19:00.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy