PIU’ DI 400 VOLONTARI PER LE INFIORATE DEL PALIO DI SAN GIOVANNI

Più di 400 volontari hanno dato il via ieri alla realizzazione delle infiorate artistiche. Il Palio di San Giovanni Battista entra nel vivo con l’evento che richiama migliaia di visitatori da tutta Italia. I maestri infioratori avranno tempo fino alle ore 12 di oggi per completare l’opera. Complice l’innalzamento dei Gonfaloni in piazza del Comune e le Hosterie operative, tanti curiosi e appassionati hanno assistito per tutta la serata alla messa a terra dei fiori nelle quattro sedi già aperte al pubblico: piazza Garibaldi, le chiese di San Filippo e San Domenico e il ridotto del teatro Gentile. Il tema di questa edizione è il fiume Giano e i bozzetti sono stati disegnati dagli alunni del Liceo Artistico Mannucci. “Nel disegno – spiega Lorenzo Megni autore per la porta del Bogo – spunta dal fiume la mano blu della Ninfa, che tiene e modella la Fontana Sturinalto che crea un legame di vita tra il fiume e la città.” Le infiorate si potranno ammirare fino al 24 giugno. “Per raffigurare lo stretto legame tra Fabriano e il Giano – commenta Luana Galassi per Porta Cervara – ci sono una dama e la fontana Sturinalto. La donna è segno tangibile che molti tessuti pregiati venivano lavorati attraverso l’uso dell’acqua. L’Arco del Podestà sembra abbracciare tutti e l’unione di questi elementi riporta nuovamente al vincolo antico fra l’acqua e la città.” Valentina Bracchetti, invece, ha realizzato il bozzetto per Porta del Piano. “Lo scotano, arbusto che dipinge i nostri boschi, è lo strumento – dichiara – che i conciatori di pelli hanno usato da sempre. Messo a macerare nell’acqua raccolta dal fiume, permetteva di ottenere una lavorazione di eccellenza. L’acqua abbondante e pulita era ed è la base della lavorazione della carta che di Fabriano è l’orgoglio.” Infine Porta Pisana. “L’importanza che il fiume Giano ha avuto per la nostra Fabriano è visibile – spiega Marta Sparvoli – con la fontana Sturinalto, simbolo del fiume, da cui fuoriesce l’acqua che va a circondare il fabbro Mastro Marino. Una cornice gotica racchiude il tutto dando risalto ad un passato che ha condizionato il nostro presente.” L’iniziativa: Scatta una foto su Instagram ed aggiungi l’hashtag ‪#‎fabrianopalio: verranno ricondivise sull’account ufficiale @fabrianopalio!

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy