VECERRICA: “PRIMA DI TUTTO PENSIAMO AI GIOVANI”

Festa dell’Epifania in Cattedrale a Fabriano per il Vescovo Giancarlo Vecerrica da pochi giorni tornato da Gerusalemme. Il presule ha spronato i fedeli a non seguire i falsi Erode che rimangono chiusi nelle stanze del potere e non si occupano del bene della collettività. “La stella – ha detto nell’omelia – indica come riconoscere e seguire il Signore. Dobbiamo entrare in chiesa per incontrare Gesù e per testimoniarlo poi al prossimo.” Poi il Vescovo ha lanciato un appello: “Partecipiamo alle attività della Diocesi e coinvolgiamoci tutti. La mia attenzione – conclude – è sempre per i giovani che devono seguire l’esempio dei Magi.” In concomitanza con l’Epifania, infatti, è stata presentata GiovaniApp, l’applicazione della Pastorale Giovanile e Vocazionale scaricabile su tutte le piattaforme per una presenza sempre più costante in mezzo alle nuove generazioni. Vecerrica raccomanda la valorizzazione dei giovani: “Ogni iniziativa sia studiata per il loro bene e per garantire loro un futuro dignitoso.” Domenica debutteranno gli incontri culturali presso il Tunning Pub. Gli ‘assaggi letterari’, una volta al mese, permetteranno ai giovani di incontrare un esperto per approfondire un determinato tema. Il via domenica 11 gennaio alle ore 17 con ‘Viaggio all’origine del cosmo’ a cura del professor Enrico Maiorca. Cresce l’attesa per l’incontro a San Venanzio con mons. Giacancarlo Maria Bregantini, Presidente commissione Cei per la giustizia e il lavoro e testimone forte che ha lottato contro la mafia che parlerà alla cittadina in occasione del Mercoledì della Fede.

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy