L’INFIORATA DI PORTA PISANA

PORTA PISANA Infiorata: Ridotto Teatro Gentile. Parla l’autore MARTA SPARVOLI

“L’importanza che il fiume Giano ha avuto per la nostra Fabriano è visibile nel centro dell’immagine che vede come protagonisti due elementi: la fontana Sturinalto, simbolo del fiume, da cui fuoriesce l’acqua che va a circondare il secondo elemento, il Fabbro Mastro Marino, personaggio simbolo di Fabriano. Una cornice gotica racchiude il tutto dando risalto ad un passato che ha condizionato il nostro presente. Nelle due trifore vi è rappresentata la cartina dell’espansione della produzione di carta che dall’oriente giunse sino a noi, di cui Fabriano divenne il polo produttivo principale. Dalle trifore scendono dei fiori di scotano che, nella tradizione cartaria fabrianese, venivano utilizzati per ricavare un componente essenziale. Il fabrianese Ambrogio di Bonaventura, reso riconoscibile dal suo simbolo impresso nel foglio che tiene tra le mani, commercializzò questo prezioso prodotto nel mondo allora conosciuto, rendendo Fabriano famosa per la sua carta, manufatto unico e ricercato. Completa la cornice un panneggio che svolgendosi si colora con le cromie delle quattro Porte di Fabriano; esso è la continuazione della veste di una nobildonna della famiglia Chiavelli che diede un’impronta politica e culturale nella Fabriano di quel tempo, ancora oggi visibile.”

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy