In evidenzaNews

Fabriano – La Giunta delibera sei nuovi attraversamenti pedonali luminosi

La giunta comunale di Fabriano ha deliberato la creazione di sei nuovi attraversamenti pedonali luminosi. I lavori inizieranno entro il mese. In tutto, visti quelli in funzione da inizio anno, salgono a 13 gli attraversamenti realizzati a tutela del pedone e prossimamente non è esclusa la progettazione di nuovi in prossimità delle scuole e di altre zone particolarmente pericolose. Il primo attraversamento pedonale luminoso verrà installato in via Gramsci, in prossimità della chiesa di San Giuseppe Lavoratore, quartiere piano, nell’incrocio situato tra il bar, lo storico distributore e la parrocchia. Il secondo verrà posizionato all’incrocio di viale IV Novembre, nei pressi del ponte della Canizza, tra la tabaccheria, la chiesetta del Crocifisso e la strada che conduce presso la sede della Caritas Diocesana. Il terzo attraversamento pedonale si trova lungo viale Serafini, la popolosa via di comunicazione che unisce il Borgo con la stazione ferroviaria. Il quarto è in via Martiri della Libertà, proprio di fronte all’ufficio di Poste Italiane. Anche in questo caso ci troviamo in una zona molto trafficata, con una concentrazione sia di traffico che di attività commerciali che comportano la presenza di molti pedoni che attraversano la strada. Il quinto attraversamento pedonale luminoso sarà attivato in via Brodolini, nei pressi della farmacia, poco prima della rotatoria che porta al Distretto Sanitario. Il sesto attraversamento sarà, infine, quello di viale Zonghi, all’altezza dell’incrocio con piazzale Matteotti. Proprio qui, entro l’anno prossimo, scomparirà l’incrocio semaforico e arriverà una rotatoria attesa da molti anni. “Con questi nuovi attraversamenti pedonali, insieme a quelli realizzati alcuni mesi fa, potenziamo la sicurezza dei pedoni. Il progetto, redatto su impulso dell’assessore ai Lavori pubblic, Lorenzo Vergnetta, permette alla nostra città di essere sempre più accogliente e sicura verso residenti e turisti” dichiara la sindaca, Daniela Ghergo, dopo la riunione di Giunta.

Il primo intervento fu progettato, poco dopo l’insediamento, l’anno scorso, con 130mila euro di fondi Pnrr destinati al potenziamento della sicurezza degli attraversamenti pedonali della città della carta. L’avvio con i primi sette attraversamenti considerati quelli più a rischio. Un intervento arrivato dopo una serie tragica di investimenti pedonali avvenuti a Fabriano l’anno scorso tra luglio e agosto e che è diventato realtà nei primi mesi del 2023. I primi attraversamenti pedonali che sono entrati in funzione si trovano nei punti più trafficati. Parliamo di Viale Stelluti Scala (prima dell’incrocio con via B. Croce); Viale IV Novembre (nei pressi dell’uscita del parcheggio del Torrione); Via Dante (prima della rotatoria con via B. Gigli e M. Bellocchi, in direzione Ancona; Via Dante (subito dopo l’incrocio con via Don Riganelli, in direzione Ancona); Viale Zonghi (subito dopo l’incrocio con via G. Loreti, in direzione stazione ferroviaria); Viale Serafini (subito dopo l’incrocio con via Cialdini, nei pressi del civico 39); Viale Moccia (nei pressi del collegamento centrale tra Parco Regina Margherita e Parco Unità d’Italia).

La scelta degli attraversamenti pedonali su cui intervenire si basa sui dati sull’incidentalità contenuti del quadro conoscitivo del Pums. L’illuminazione di ogni singolo attraversamento avverrà illuminando sia il piano orizzontale che il piano verticale illuminando perfettamente il corpo dei pedoni, rendendoli visibili già dall’area d’attesa, fondamentale per la prevenzione degli incidenti sugli attraversamenti secondo l’attuale normativa. Saranno utilizzati appositi corpi illuminanti sviluppati proprio per gli attraversamenti pedonali.

Marco Antonini