Fabriano-Pergola, parte oggi il treno (sold out) degli innamorati

Fabriano – Il treno degli innamorati permetterà a 300 persone, provenienti da diverse regioni italiane, di trascorrere la notte di San Lorenzo lungo la linea ferroviaria storica Fabriano-Pergola. “Sarà un treno tutto sold out con turisti provenienti anche da Milano, Roma, dall’Umbria, dall’Emilia Romagna oltre che dalle nostre Marche” dichiara Antonio Recchi, Criluma Viaggi, che cura il progetto turistico. Oggi, infatti, nuova corsa nell’ambito dell’offerta turistica sui binari dell’entroterra, in occasione della notte di San Lorenzo. Sarà un viaggio con locomotiva elettrica e con carrozze anni Trenta “Centoporte” e bagagliaio. Il treno storico lungo la ferrovia Subapennina Italica è pronto per una nuova avventura. La partenza alle 16:57 ad Ancona, alle 18:04 l’arrivo a Fabriano, alle 18:53 a Sassoferrato. Alle 19:30 il treno toccherà Bellisio Solfare storica località a ridosso della miniera di zolfo di Cabernardi. L’arrivo a Pergola è previsto alle 19:46. Il ritorno in piena notte. Si parte da Pergola alle 23:35, alle 23:48 da Bellisio Solfare, alle 0,26 da Sassoferrato e alle 1:15 da Fabriano. L’arrivo presso la stazione di Ancona centrale è previsto alle 2:18. I partecipanti, suddivisi in quattro pullman, visiteranno Pergola e Frontone, poi in programma c’è la visita notturna agli scavi di Sentinum, a Sassoferrato. Durante il viaggio è prevista la degustazione di vini e prodotti tipici, la cena in ristoranti con prodotti marchigiani e l’esibizione di David Mazzon, il tenore anconetano che ha partecipato al programma tv “Italia’s Got Talent”.

Intanto è stato ufficializzato anche il programma delle prossime corse, da qui a Natale, per percorrere, lungo la tratta, un viaggio nella storia. Il 25 settembre lungo la linea Ancona – Fabriano – Pergola si parlerà dell’antica Roma. Il 16 ottobre è il momento del tartufo in carrozza, con una corsa sul “treno del sapore”. Il 26 ottobre iniziativa per gli studenti: “A scuola in treno”. Il 29 e 30 ottobre, invece, è previsto un weekend in treno con visita storico artistica alle bellezze dell’entroterra. Il 31 ottobre è il turno del “treno del brivido”. Il 4 novembre “Italia in treno”. Il 13 novembre toccherà al “Treno dei mestieri”. Il 16 novembre tornerà “A scuola in treno”. Il 27 novembre spazio alla “Fermata antica Roma”. Dall’8 all’11 dicembre è prevista l’iniziativa “La magia del Natale in treno a vapore”. Il 18 dicembre ultima corsa del 2022 dedicata alla fantasia del Natale.

Una linea immersa nella natura che sta incuriosendo molti: costeggia la dorsale appenninica attraversando la Valle del Cesano. Superata la stazione di Fabriano si giunge a Cà Maiano, poi Melano-Marischio, la fermata dismessa di Bastia-Rucce e Sassoferrato. Da qui imbocca la galleria Fontanaldo per raggiungere il punto più alto del percorso a 430 metri. Proseguendo verso Monterosso Marche e Bellisio Solfare, lambisce il Santuario della Madonna del Sasso fino a giungere al capolinea, Pergola. La tratta Fabriano-Pergola è lunga 31 chilometri. Ha ripreso vita l’anno scorso, dopo 8 anni di stop per un piccolo smottamento a Monterosso. Per molti dovrebbe diventate una linea unica che parte a Civitanova, passa a Fabriano e finisce la corsa a Pergola.

Marco Antonini

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy