Matelica – A piazzale Gerani arriva il San Severino Blues Festival

Matelica – Vigilia di Ferragosto a ritmo di blues a Matelica. Domenica 14 agosto alle ore 21,30 a piazzale Gerani arriva infatti il consolidato format del San Severino Blues Festival (giunto alla 31esima edizione) con il concerto di Martin Burguez ad ingresso gratuito. Burguez è un chitarrista, cantante, compositore e produttore di Montevideo (Uruguay), dove ha forgiato il suo stile ispirandosi a grandi maestri del blues come T-Bone Walker, BB King, Pee Wee Crayton, Freddie King, al sound della West Coast e del Jump Blues, con influenze di jazz, swing e rhythm & blues degli anni ‘40 e ’50. Iniziata la sua carriera a Buenos Aires, è diventato famoso in Sudamerica grazie alle sue esibizioni elettrizzanti e alla professionalità con la quale ha accompagnato tanti artisti blues americani, tra cui James “Boogaloo” Bolden, trombettista e band leader di BB King, Lurrie Bell, Sax Gordon, Kirk Fletcher, Jimmy Burns, Tia Carrol e JJ Thames. Ha pubblicato tre album e negli ultimi anni si è affermato rapidamente nella scena blues e swing europea, affascinando gli spettatori con assoli di chitarra stridenti e creativi, arrangiamenti sofisticati e personalità del canto. Insieme a Martin Burguez saliranno sul palco Paolo Pee Wee Durante alle tastiere e Andrea Melani alla batteria. “Un concerto di altissima qualità – conferma l’assessore alla Cultura Giovanni Ciccardini – abbiamo voluto fare questo regalo alla cittadinanza e ai turisti che saranno in città per la vigilia di Ferragosto. Un evento gratuito e suggestivo per passare una serata diversa dal solito nel cuore di Matelica”.

Inaugurata una nuova mostra nello spazio espositivo di vicolo Cuoio, prima personale per Gabriela Vallemani

Matelica – Lo spazio espositivo di vicolo Cuoio, situato di fianco al museo Piersanti, torna ad accogliere una nuova mostra dopo i diversi appuntamenti dei mesi scorsi. È stata inaugurata nei giorni scorsi la prima mostra personale dell’artista di Cerreto D’Esi Gabriela Vallemani, che rimarrà visitabile a ingresso libero fino al 14 agosto tutti i giorni dalle ore 18 alle ore 20 (il giovedì orario extra dalle 18 alle 22). L’esposizione raccoglie ben dieci anni di lavori, quindi offre una panoramica sulla produzione di Gabriela e sulla sua evoluzione. Al piano terra sono esposte le opere realizzate tra il 2012 e il 2013, tutte realizzate con inchiostro di china e prevalentemente in bianco e nero. Al piano superiore in mostra sia cartoline delle Marche e cartoline di viaggio da altri luoghi, sia nature morte realizzate nel 2021 con la tecnica del papier collé e l’impiego di altri materiali quali caffè, chine colorate, acquerello, penna oro. Inoltre, in centro storico sono esposti sei manifesti dell’esposizione realizzati a mano dall’artista: dei pezzi unici che di fatto sono parte integrante della mostra, con opere che escono dalla sala per arrivare a tutti. “Non ho scelto di seguire un tema per la mostra, ho preferito fornire una panoramica del mio stile” ha fatto sapere l’artista Gabriela Vallemani. All’inaugurazione ha preso parte anche l’assessore alla Cultura Giovanni Ciccardini.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy