“INAUDITA LA CHIUSURA DELL’HOSPICE, INCONTRO CON DIRETTORE GUIDI”

Il Sindaco di Fabriano Daniela Ghergo interviene duramente in merito alla situazione dell’Hospice di Fabriano,(qui l’articolo di Marco Antonini) di cui è stata segnalata la chiusura avvenuta la scorsa settimana. ‘’Ho ricevuto la segnalazione che dalla scorsa settimana l’Hospice di Fabriano è di fatto chiuso, dato che i pazienti ospitati nella struttura sono stati trasferiti nel reparto di medicina dell’ospedale Profili. Da quanto apprendo informalmente, la decisione sarebbe motivata dalla necessità di utilizzare il personale infermieristico dell’Hospice per supplire alle relative carenze della struttura ospedaliera. Se così fosse sarebbe inaudito, perché i problemi organizzativi dell’ospedale non possono essere fatti ricadere sui pazienti, tantomeno sui pazienti più fragili, che si trovano in fase terminale. Ho pertanto scritto al Direttore Generale dell’Asur, Nadia Storti, per chiedere un tempestivo chiarimento e l’immediata riapertura della struttura. Domani, 12 luglio, incontrerò il Direttore dell’Area Vasta 2  Giovanni Guidi e tratterò prioritariamente questo argomento, che mi sta particolarmente a cuore per la sua delicatezza. Ho messo al corrente anche l’assessore regionale Saltamartini affinché anche la Regione faccia la sua parte nel risolvere la situazione che si è venuta a creare. Mi auguro e auspico – conclude il primo cittadino – che le autorità competenti ripristinino con sollecitudine la struttura dell’Hospice di Fabriano, che ha sempre rappresentato un esempio di funzionalità e di rispetto per la dignità delle persone. Da parte mia farò tutto quanto è nei miei poteri per tutelare e difendere i diritti dei miei concittadini di fronte ad una decisione ingiusta ed intollerabile’’. Così il sindaco di Fabriano, Daniela Ghergo, in una nota.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy