La Consulta delle Fondazioni Marchigiane festeggia i 30 anni

Taglio del nastro per la Fondazione Carifac che nei giorni scorsi ha ospitato a Fabriano, presso la sede dell’Ente, la seduta della Consulta delle Fondazioni Marchigiane coordinata dal Presidente Dennis Luigi Censi. Presenti all’incontro le Fondazioni di: Ascoli Piceno, Fano, Fabriano, Jesi, Loreto, Macerata e Pesaro. La Consulta ha lo scopo di proporre e favorire la realizzazione di iniziative comuni da parte delle Fondazioni delle Casse di Risparmio Marchigiane, intervenendo con adeguati finanziamenti nei settori rilevanti della loro attività. Essa svolge, inoltre, attività di rappresentanza nei confronti delle Istituzioni regionali, anche attraverso la definizione di linee di indirizzo comuni. Il coordinatore della consulta è membro di diritto del consiglio di amministrazione dell’ACRI. All’incontro della Consulta partecipano il Presidente, il Vicepresidente ed il Segretario Generale di ogni fondazione. Tra i punti all’ordine del giorno, particolarmente interessante quello relativo all’evento per i 30 anni dalla nascita delle Fondazioni di Origine Bancaria (FOB) che si terrà a Loreto il 15 luglio p.v.. In questa occasione parteciperanno come relatori, l’ing. Paolo Cavicchioli Vicepresidente ACRI e Presidente della Fondazione CR Modena e il prof. Gino Gandolfi, docente di Economia degli intermediari finanziari UniParma e Past President Fondazione CrParma. Farà da moderatore il Direttore Generale dell’ACRI, dott. Giorgio Righetti. «Sarà un’occasione per trasmettere i valori, le progettualità e il contributo di innovazione che le Fondazioni di Origine Bancaria danno alla collettività e ai territori – ha sottolineato Dennis Luigi Censi, Presidente della Fondazione Carifac». Al termine della seduta gli ospiti della Consulta hanno visitato e particolarmente apprezzato il Polo polifunzionale di Zona Conce, inaugurato nel mese di luglio dello scorso anno, che accoglie, la Scuola Internazionale dei Mestieri D’Arte, il Polo Museale Ruggeri – Mannucci, la Sala Multimediale, oltre al Bistrò ZC; un’area di ristoro che funge da luogo di incontro e condivisione. Infine sul muro antistante l’ingresso principale, Fabio Schirru, in arte “Tellas”, maestro della street art ha disegnato un murals di grandi dimensioni. «La Fondazione Carifac – ha spiegato Marco Boldrini, Segretario Generale dell’Ente – ha eseguito un importante intervento di recupero e riqualificazione urbana dell’area complesso “Le Conce” per permettere alla comunità di riappropriarsi e di rivivere nuovamente gli spazi rigenerati, proporre, aprire e nutrire relazioni sia in ambito cittadino, sia in un contesto più ampio regionale, nazionale e internazionale».

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy