Palio di San Giovanni Battista, tutto pronto per l’edizione della ripartenza

Fabriano – Presentata oggi la nuova edizione del Palio di San Giovanni Battista di Fabriano che torna, due anni dopo lo stop imposto dalla pandemia, nel cuore della città della carta. L’appuntamento è, con il primo assaggio, dal 27 maggio, per un mese, con tanti eventi. A illustrare l’edizione numero 28 la presidente dell’Ente Palio, Sandra Girolametti: “Una presidente donna non poteva che scegliere un tema che le fosse vicino e che non era stato mai trattato. Ecco perché ho pensato, in questo primo anno di incarico, alle donne nel Medioevo fabrianese, al loro vissuto, tra il sacro ed il profano”. Non c’è molto in letteratura e in storia sul mondo femminile nel periodo medievale locale, ma quello che siamo riusciti a trovare lo proporremo in modo da far gustare le specificità delle nostre donne anche con convegni e approfondimenti” le sue prime parole. Dopo la cena medievale del 27 maggio, in piazza del Comune, il via ufficiale alla manifestazione sabato 4 e domenica 5 giugno con la lettura del Bando nel Contado.

Mercoledì 15 giugno l’apertura delle Hostarie, dalle ore 19, nelle quattro Porte. Nel dettaglio: Porta del Borgo al Campetto di San Nicolò; Porta Cervara in Via della Ceramica; Porta del Piano presso il Chiostro di San Benedetto; Porta Pisana al Chiostro di San Biagio). A seguire la cerimonia del giuramento dei Priori e innalzamento dei gonfaloni, con lo spettacolo iniziale, in Piazza del Comune. Il 16 c’è la serata dedicata alle donne dal titolo volti di donna nella Fabriano medievale. Alle ore 21, Piazza del Comune.
Venerdì 17 la Disfida degli Arcieri; sabato 18 il via alla realizzazione delle infiorate artistiche. Queste le sedi: Porta del Borgo: Chiesa di San Nicolò; Porta Cervara: Chiesa di San Filippo; Porta del Piano: Chiesa di San Benedetto; Porta Pisana: Chiesa di San Biagio. I capolavori fatti con amore e professionalità dai volontari e dalle volontarie dovranno essere ultimati entro le ore 12 di domenica 19 giugno. Sempre sabato, ma dalle 17, tornano i Borghi Medievali. La domenica che precede la solennità del patrono, sarà anche l’occasione per ammirare il Corteo Storico, dalle ore 21. Interessate Piazza del Comune e le vie del centro: Piazza Garibaldi, Via Le Fontanelle, Via Fratti, Piazza Cairoli, Corso della Repubblica, Piazza del Comune, Via Verdi, Via Bosima, Via San Filippo, Via G. B. Miliani, Via Gioberti, Piazza Quintino Sella, Piazza del Comune.

Queste le vie che verranno percorse dai Cortei delle porte. Porta del Borgo: Piazza Cairoli, Via Cialdini, Corso della Repubblica, Piazza del Comune, Corso della Repubblica, Piazza Garibaldi. Porta Cervara: Piazza della ceramica, Piazzale Miliani, Corso della Repubblica, piazza del Comune, Corso della Repubblica, piazza Garibaldi. Porta del Piano: piazza Quintino Sella, piazza del Comune, corso della Repubblica, piazza Garibaldi. Porta Pisana: piazza Manin, piazzetta del Podestà, via Corridoni, corso della Repubblica, piazza del Comune, corso della Repubblica, piazza Garibaldi.

Lunedì 20 giugno, alle 21, spazio ai Giochi Popolari. Mercoledì 22 la serata medievale nelle Hosterie, il 23 giugno il Palio dei Monelli e il 24, festa di San Giovanni, pontificale in Cattedrale alle ore 18 e alle 22 la Sfida del Maglio.

 

Marco Antonini

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy