Al Liceo Scientifico un incontro sul volontariato con Raniero Zuccaro

Fabriano – Nell’ambito del curricolo di educazione civica del Liceo Scientifico Vito Volterra di Fabriano si è tenuto un incontro, mercoledì 11 maggio, con il Vice Ispettore della Polizia di Stato Raniero Zuccaro sul tema del Volontariato. All’incontro ha partecipato anche Gigliola Marinelli, giornalista e direttrice della emittente Radio Gold, la quale ha sempre seguito le varie missions di Zuccaro ed ha potuto portare una testimonianza altamente significativa. Zuccaro ha offerto a tutti gli alunni delle classi terze ed ai loro insegnanti la possibilità di vedere da vicino cosa significhi fare volontariato attraverso l’esposizione della sua lunga esperienza personale e la visione di alcuni filmati girati nelle missioni del Perù. I ragazzi hanno interagito col vice ispettore Zuccaro ponendogli innumerevoli domande alle quali Raniero ha dato risposte precise e con una carica emotiva profondamente coinvolgente. Molto interessante è stato il momento in cui Ha raccontato come la sua esperienza da volontario sia iniziata nel lontano 2010, quando si è sentito di voler aiutare fattivamente il prossimo ed ha deciso di donare la sua tredicesima a favore delle missioni. Una studentessa, Monica R., ha voluto riassumere quello che è stato l’incontro perché rimasta colpita dai racconti e dalle immagini viste. “Una delle tante missioni compiute da Raniero, sicuramente per me una delle più affascinanti, è stato il suo viaggio in Perù. Infatti quell’anno decise di non andare in vacanza con la propria famiglia, ma di recarsi in Perù a praticare volontariato. Essendo rimasto sconvolto dalle condizioni dei bambini e degli abitanti dei poveri villaggi Zuccaro ha voluto attirare l’attenzione dei media per riuscire a reperire fondi per costruire un asilo e offrire alla popolazione protezione e un centro di accoglienza. Successivamente ha intrapreso dure prove con allenamenti per più di 1 anno e ha compiuto la pedalata Milano – Milazzo, la traversata dell’Adriatico in canoa e il cammino nel deserto del Sahara. Una sensazione da lui condivisa, è stato lo strazio che ha avuto appena è arrivato in Perù nel vedere i bambini, gli anziani che non avevano nulla da mangiare. Zuccaro ci ha lasciati con un bellissimo messaggio: ‘‘rincorrete sempre i sogni e cercate di raggiungerli, anche se richiederanno molta fatica ne varrà la pena’’. E’ stata una bella esperienza, ricca di carica motivazionale e ci ha fatto capire come la l’interesse per i poveri e gli ultimi in fondo sia un proseguimento del lavoro che si compie nella Polizia di Stato, ove si dedica la propria vita per la protezione e la sicurezza del prossimo”. Ultimo particolare che ha sottolineato Gigliola Marinelli è stato la grande umanità ed umiltà dimostrata in ogni occasione da Raniero Zuccaro che lavora duramente nel silenzio per poi cimentarsi in imprese che hanno dell’eccezionale all’unico scopo di attirare l’attenzione di un sempre più grande numero di persone che possano donare fondi per i poveri e i bisognosi.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy