Fabriano – Torna “In Vino Veritas”

Torna a Fabriano la manifestazione “In Vino Veritas”, in programma per sabato 5 e domenica 6 giugno. Nella splendida location dell’ex monastero delle Clarisse, in via Cavour, sarà l’occasione per degustare un’importante selezione di vini e prodotti tipici del territorio. Tante le novità proposte in questa particolare edizione per un evento molto amato dai fabrianesi, completamente rivisitato da due giovani ristoratori, Cristina Rossi e Mattia Brunetti, titolari dei locali cittadini La Cantina del Convento ed Enoteca Simona. Li abbiamo intervistati per scoprire qualche “chicca” in più sul programma dell’edizione 2021.

Ragazzi che emozioni si provano a riprendere in mano un evento così partecipato come “In Vino Veritas” dopo la forzata pausa causa Covid?

Si prova un misto di adrenalina e paura, ma su tutti domina la voglia! La voglia di fare bene… la voglia di voler prendere, far rinascere e crescere questa manifestazione presente ormai da anni.

Come avete strutturato il programma di questa speciale edizione 2021?

“In Vino Veritas” aprirà le porte dalle ore11:00 fino alle 20:00 e, oltre alla libera degustazione di vini e prodotti tipici, in entrambe le date, ci sará un programma spalmato sull’intera giornata dove sará possibile iscriversi a degustazioni specifiche, verticali o approfondimenti con i produttori stessi; inoltre, alla fine di ogni giornata, ci sarà una cena degustazione con il produttore, con calici abbinati.

Quali prodotti sarà possibile degustare e di quale provenienza?

Saranno presenti vini e prodotti per la maggioranza regionali. Vogliamo promuovere la Regione Marche che in questi ultimi anni sta veramente alzando di molto la qualità e la quantità delle proprie eccellenze. Desideriamo crescere ed aiutare a far crescere queste produzioni.

Siete entrambi ristoratori, ripensando a questo terribile anno trascorso, quale ripercussione ha provocato l’emergenza pandemica sulle vostre attività?

Inutile nascondere che sia stato un duro colpo e che ci siano stati momenti di paura di vedersi sfuggire dalle mani tutto il bello che si era creato, con non pochi sacrifici.  Ma la sconfitta più grande sarebbe uscire da questa vicenda e non averne tratto insegnamento. Se c’è una cosa che abbiamo imparato è che non esiste concorrenza, non ci sono differenze o competizioni, siamo tutti sulla stessa barca e si deve ripartire, tutti insieme, con il comune intento di portare qualità in ogni cosa che si fa.   L’aspetto positivo è che abbiamo avuto tempo per pensare ed ora, finalmente, sta arrivando il momento di mettere in pratica le nostre idee.

Lascio a voi in chiusura un messaggio per tutti gli appassionati di vino e buona tavola, perché consigliate di partecipare al vostro evento “In Vino Veritas”?

Vi aspettiamo ad “In Vino Veritas” perché sarà una fiera dedicata a tutti gli appassionati del buon bere e mangiare ma anche un’occasione da cogliere al volo per tutti coloro che, invece, desiderano iniziare ad avvicinarsi a noi ed a tutti i produttori. Non vediamo l’ora di trascorrere due giorni all’insegna del gusto. Non mancate!

Gigliola Marinelli

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy