PALIO DI SAN GIOVANNI, A TU PER TU CON IL PRESIDENTE SOLARI

Sergio Solari, 39 anni, è presidente dell’Ente Palio San Giovanni Battista di Fabriano dal 2017. Non è stato un mandato facile, vero?
Per nulla. L’edizione 2020 della principale manifestazione cittadina è saltata e, con molta probabilità, anche quella del 2021. Dispiace, ma la macchina del Palio non si mette in moto in poco tempo.

Avete già deciso?
In questi mesi abbiamo fatto riunioni in videoconferenza sia con i priori delle quattro Porte che con le forze dell’ordine. C’è la volontà di fare qualcosa in centro, a giugno, ma adesso è prematuro entrare nel dettaglio anche perchè faremo pochi eventi e senza creare assembramenti.

Nelle vostre riunioni sono tanti i punti all’ordine del giorno.
I fattori da tenere in considerazione sono diversi. Primo: la burocrazia. Servono permessi e non si chiedono in poco tempo. Secondo: bisogna attendere il nuovo Decreto del governo Draghi per capire se questi eventi saranno permessi e per noi aspettare ancora alcune settimane prima di decidere un eventuale programma è complicato. Il Palio di San Giovanni non si organizza in due giorni!

C’è poi la pandemia…
L’emergenza sanitaria ci impone di stare molto attenti e di mettere al primo posto la salute. Qualcosa faremo sicuramente, ma non nel modo classico, come eravamo abituati, con la Sfida del Maglio, il Corteo Storico e le Infiorate artistiche che richiamavano molta folla.

Per la festa del patrono, il 24 giugno, torneranno almeno gli addobbi in tutta la città?
Si, anche l’anno scorso l’abbiamo fatto, come segno di appartenenza e di vicinanza a tutta la popolazione che non ha mai smesso di farci sentire il suo calore.

Si potrà organizzare un Palio nei mesi autunnali per recuperare?
Penso di no. Al momento non abbiamo considerato questa idea.

Il Palio della rinascita, come si faceva in passato, sarà quello del 2022?
Speriamo proprio di si.

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy