CASI ACCERTATI IN COMUNE, IMPIEGATI IN QUARANTENA

Tre dipendenti comunali positivi al Covid-19 e i Servizi Demografici del Comune di Fabriano restano chiusi perché gli altri dipendenti sono in quarantena preventiva su disposizione dell’Asur. I lavoratori della palazzina situata in piazzale XXVI Settembre 1997, quindi, sono a casa. E’ in corso la riorganizzazione provvisoria del servizio: la quarantena preventiva durerà almeno fino a tutta la prossima settimana. Sono coinvolti: ufficio Anagrafe, Elettorale e Stato Civile. Per maggiori informazioni: ufficio Relazioni con il pubblico, piano terra sede centrale, aperto dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13 e martedì e giovedì, dalle 15.30 alle 18. Telefono: 0732-709319 o 0732- 709409. “Purtroppo Asur ci ha comunicato 3 positività con il provvedimento di quarantena per gli altri dipendenti del Settore in quanto contatti stretti – dice il sindaco, Gabriele Santarelli. – Attendiamo il termine della quarantena e i tamponi di guarigione per i casi accertati per riaprire gli uffici Servizi Demografici, ma in questi giorni – prosegue – stiamo riorganizzando il lavoro con alcune mansioni che passano all’Urp e alcuni dipendenti che lavoreranno in smart-working. Poiché questi uffici sono situati in uno stabile distaccato rispetto alla sede centrale, tutti gli altri uffici comunali, collocati nella sede dell’ex scuola Allegretto, rimangono regolarmente aperti secondo i consueti orari”.

Ambito 10

Per quel che riguarda l’emergenza sanitaria, i dati della Regione relativi all’Ambito 10, aggiornati a ieri pomeriggio, sono in miglioramento. Sono 682 le persone in quarantena nei cinque Comuni (-237 rispetto a mercoledì scorso), di cui 382 attualmente positivi (-195 rispetto a una settimana fa). Riguardo le quarantene, confrontando il dato con sette giorni fa: a Fabriano sono 440 (-139), a Cerreto d’Esi 73 (-48), a Genga 37 (+2), a Sassoferrato 99 (-33) a Serra San Quirico 33 (-19). I positivi, sempre confrontando con la settimana scorsa, sono 228 a Fabriano (-116), 58 a Cerreto d’Esi (-40), 20 a Genga (+1), 53 a Sassoferrato (-23) e 23 a Serra San Quirico (-17). “Numeri in diminuzione – conclude il sindaco Santarelli – con 68 casi accertati nell’ultima settimana, in netto calo”. Da capire come evolverà la situazione con l’arrivo della bella stagione e con la riapertura delle scuole.

Marche

Nelle ultime 24ore sensibile calo del numero di ricoverati per Covid-19 nelle Marche: da 924 sono passati a 897 (-27) con riduzione di degenti in Terapia intensiva (139; -2), in Semintensiva (209; -8) e nei reparti non intensivi (549; -17). Alto il numero di dimessi nell’ultima giornata: sono 67. Il Servizio Sanità della Regione, aggiornato a ieri pomeriggio, dà conto anche di un numero stabile di ospiti di strutture territoriali (262) e di 64 assistiti dai pronto soccorso (64; +11). Ancora in calo i positivi in isolamento domiciliare (7.429; -78) e le quarantene per contatto con positivi (14.941; -359). Il numero di guariti/dimessi sale a 79.677 (+375).

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy