LA CABINA DELLA FIBRA OTTICA NASCONDE LE MURA DEL PALAZZO DEL PODESTA’

La fibra ottica arriva in città e una centralina viene installata in pieno centro storico ma due targhe in ferro battuto di Metello Gregori sono state tolte nel giro di una notte. Polemiche per la sistemazione della cabina a ridosso del Palazzo del Podestà, il simbolo di Fabriano, che è stato così coperto in una piccola parte in concomitanza con l’arrivo di questa nuova tecnologia, finalmente, anche a Fabriano. Proteste lungo Corso della Repubblica per l’avanzamento dei lavori sulla struttura a cui tutti sono particolarmente affezionati. E alla mente ritornano subito le targhe in ferro battuto dell’artigiano comunale Metello Gregori che sono state tolte perché non si aveva l’autorizzazione da parte della Sovrintendenza per essere collocate nei palazzi e nei monumenti storici. Le opere, posizionate all’ingresso dei principali luoghi del centro, furono criticate da molte persone e anche dall’amministrazione comunale arrivarono pareri contrastanti fino al punto in cui l’assessorato alla cultura ne fece togliere due. Ora la nuova richiesta: togliere quella cabina dal centro della città.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy