POLIZIA di FABRIANO: OPERAZIONE ANTI-DROGA. DENUNCE E MARIJUANA SEQUESTRATA

Fabriano – Operazione anti-droga a sorpresa quella portata a termine oggi dagli uomini dei Commissariati di Osimo e Fabriano, che in stretto contatto operativo hanno proceduto, nella mattinata odierna ad una perquisizione domiciliare presso un’abitazione di Cupramontana. Una famiglia, genitori e figlio, è stata denunciata per coltivazione e produzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. La vicenda nasce da un indagine posta in essere inizialmente nel territorio osimano che ha permesso di individuare una probabile piantagione di marijuana, che dalle informazioni raccolte, risultava in possesso di un soggetto di giovane età.

Da lì è scattata la segnalazione degli investigatori di Osimo ai colleghi fabrianesi, con il conseguente raccordo operativo e, dopo aver raccolto elementi a supporto di quanto sospettato, con la perquisizione lampo, che ha visto il rinvenimento di 6 piante di marijuana di grandi dimensioni in un terreno poco lontano da casa, che al successivo test della scientifica di Fabriano ha dato risultato positivo con elevato tasso di principio attivo. Ancora, oltre alle piante è stata rinvenuta altra droga nell’abitazione, 200 grammi di marijuana, all’interno di un cassetto nella stanza dei familiari.

Per questo il giovane identificato e i familiari conviventi sono stati tutti denunciati. Il fatto poi che oltre alla droga sia stato rinvenuto un bilancino di precisione atto alla pesatura dello stupefacente, oltre che a diversi semi per le successive “seminature”, ha indirizzato gli investigatori ad escludere che si trattasse di produzione per mero uso personale. “Un segnale dell’attenzione che la Polizia di Stato della Provincia di Ancona sta dedicando alle problematiche inerenti il mondo della droga e dei giovani, e del forte legame, anche operativo tra le articolazioni territoriali della Questura di Ancona” si legge nella nota del Commissariato di Fabriano, agli ordini del commissario Capo, Fabio Mazza.

m.a.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy