IN CATTEDRALE PER L’ULTIMO SALUTO A LUCA

Fabriano – Oggi, alle ore 16, presso la chiesa Cattedrale di Fabriano don Alfredo Zuccatosta, insieme ad altri sacerdoti, ha dato l’ultimo saluto a Luca Silvestrini, lo chef di 28 anni deceduto mercoledì a seguito dei raumi riportati in un tremendo incidente stradale con il camper a Camerano di Ancona. Per lui, dopo giorni di cure in Rianimazione all’ospedale di Torrette, non c’è stato nulla da fare. Il 23 settembre, è stata decretata la morte cerebrale; successivamente è stato effettuato il prelievo degli organi all’ospedale Profili di Fabriano. E’ l’ultimo dono che ha fatto Luca. Oggi le esequie in Cattedrale celebrate dal parroco insieme ad altri sei sacerdoti. La liturgia è stata animata dal coro parrocchiale. I suoi amici di sempre hanno preparato uno striscione per ricordare Luca, un giovane sempre solare e sorridente. Verrà ricordato non solo per la sua passione e bravura in cucina, ma anche per il suo sorriso e la sua bontà. Lascia le sorelle, il genero, i nipoti, nel dolore che sono stati abbracciati virtualmente da tantissimi fabrianesi e non solo che hanno raggiunto San Venanzio per l’ultimo saluto allo chef.

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy