SPECIALE ELEZIONI MARCHE, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI DI OGGI

A cura di Marco Antonini

Aggiornamento delle ore 0,10

Si è conclusa la prima delle due giornate di votazione per eleggere i consiglieri e il presidente dell’undicesima legislatura della Regione Marche. Alle ore 23.00 si è recato a votare il 42,72% degli aventi diritto, rispetto al 49,78 del 2015, quando si è votato nella sola giornata di domenica 31 maggio. Hanno già espresso il loro voto 559.962 marchigiani. Le urne riapriranno alle ore 7.00 per chiudersi definitivamente alle ore 15.00. Successivamente, dopo lo scrutinio del referendum inizierà lo spoglio delle schede regionali. La prima giornata di voto ha fatto registrare un’affluenza del 42,96% nella circoscrizione di Ancona (rispetto al 51,54% del 2015 e al 63,50% del 2010, quando si è votato in due giornate, come nella tornata attuale). In quella di Ascoli Piceno la percentuale è stata di 41,07 (47,36% nel 2015 e 61,40% nel 2010), in quella di Fermo 43,05% (51,46% nel 2015 e 61,10% nel 2010), in quella di Macerata 40,51% (rispetto al 47,17% del 2015 e al 61,90% del 2010), in quella di Pesaro e Urbino 45,34% (50,55% nel 2015 e 64,20% nel 2010). Queste le percentuali registrate alle 23.00 nei capoluoghi regionale e provinciali: Ancona 41,83%, Ascoli Piceno 42,93%, Fermo 48,76%, Macerata 49,29%, Pesaro 47,41%.

Aggiornamento delle ore 23,55

Referendum: nelle Marche, alle ore 23, l’affluenza è stata del 47,56%. E’ una delle percentuali più alte al confronto con l’affluenza nelle altre regioni italiane. L’Umbria ha avuto il 33,09%.

Aggiornamento delle ore 23,50

Elezioni regionali: nelle Marche, alle ore 23, l’affluenza è stata del 42,72% con la provincia di Pesaro-Urbino che tocca il 45,34. La provincia di Ancona 42,96%.

Aggiornamento delle ore 23

Conclusa la prima giornata di votazione. L’affluenza a Cerreto d’Esi, dove si vota anche per le comunali, è stata, alle ore 23, del 43,70%. A Genga 44,13%. A Sassoferrato 39,85%. A Serra San Quirico 42,53%. A Fabriano il referendum ha avuto un’affluenza del 46,23% (regionali: affluenza 42.65%), mentre Jesi 48,78% (regionali 45,51%).

Aggiornamento ore 20

Alle ore 19.00 il 32,94% degli aventi diritto ha espresso il proprio voto per il rinnovo dell’Assemblea legislativa delle Marche e l’elezione del presidente della Giunta regionale. Si sono recati alle urne 431.816 marchigiani. Nella tornata elettorale del 2015, con una sola giornata di voto, alla stessa ora aveva votato il 34,18% degli elettori. La circoscrizione di Ancona ha fatto registrare un’affluenza del 33,76%, rispetto al 35,67% di cinque anni fa. Quella di Ascoli Piceno rileva un 30,12% contro il precedente 30,83%. La circoscrizione di Fermo un 32,21% (34,79% nel 2015), quella di Macerata il 31,18% a fronte del precedente 32,08%, mentre quella di Pesaro e Urbino il 35,61% rispetto al 35,93% dello scorso quinquennio. Di seguito le affluenze dei capoluoghi regionale e provinciali: Ancona 33,52%, Ascoli Piceno 29,20%, Fermo 37,06%, Macerata 37,87% e Pesaro 37,31%.

Aggiornamento ore 19,30

Affluenza ore 19. A Fabriano ha votato il 34,54% degli aventi diritto A Cerreto d’Esi dove si svolgono anche le elezioni comunali, il 33,63%. A Genga il 34,3%. A Sassoferrato il 31,68%; a Serra San Quirico il 33,31%. A Jesi, invece, il 35,85%. In provincia di Ancona: l’affluenza più alta a Barbara (37,44%); la più bassa a Staffolo (26,16%).

Aggiornamento delle ore 17

Alle ore 19 e alle ore 23 i prossimi rilevamenti dell’affluenza di oggi, domenica. Domani, lunedì, la definitiva alle ore 15.

Aggiornamento ore 14

Affluenza ore 12. A Fabriano ha votato il 13,08% degli aventi diritto A Cerreto d’Esi dove si svolgono anche le comunali, il 13,37%. A Genga il 12,20%. A Sassoferrato il 12,27%; a Serra San Quirico il 12,76%. A Jesi, invece, il 15,45%. In provincia di Ancona: l’affluenza più alta a Monte San Vito (18,89%); la più bassa a Cupramontana (9,29%).

Aggiornamento delle 13,30

Il 13,43% degli aventi diritto ha già votato, nelle Marche, per eleggere i 31 componenti (30 consiglieri e il presidente della Giunta) che formeranno l’Assemblea legislativa dell’undicesima legislatura (2020- 2025). Il dato si riferisce alle rilevazioni effettuate alle ore 12.00 odierne. Alle Regionali del 2015, alla stessa ora, aveva votato il 13,04%. Cinque anni fa, la tornata elettorale si svolse in un’unica giornata (domenica 31 maggio 2015), mentre l’attuale si concluderà alle ore 15.00 domani (lunedì 21 settembre). Alle Regionali del 2010 che, come l’attuale, si articolò in due giornate (domenica e lunedì), alla stessa ora aveva votato l’8,11% degli elettori. Complessivamente si sono già recati ai seggi 175.999 marchigiani, a fronte dei 169.238 di cinque anni fa (104.659 nel 2010). Nella circoscrizione di Ancona ha votato il 14,00%, rispetto al 13,92% del 2015. In quella di Ascoli Piceno il 12,32% contro l’11,09% delle precedenti regionali. Nella circoscrizione di Fermo ha votato il 12,78%, a fronte del 12,46% del 2015. In quella di Macerata ha espresso il voto il 12,41% degli elettori (sono stati il 12,12% nel 2015). La circoscrizione di Pesaro e Urbino segnala un’affluenza del 14,62%, rispetto al 14,22% delle precedenti regionali. Queste le affluenze nel capoluogo regionale e in quelli provinciali: Ancona 14,19% – Ascoli Piceno 10,86% – Fermo 14,71% – Macerata 15,27% – Pesaro 15,93%.

Aggiornamento ore 9

Nelle Marche sono regolarmente iniziate le operazioni di voto per le Regionali 2020. Tutti i 227 Comuni hanno comunicato all’Ufficio elettorale della Regione l’avvenuto avvio delle votazioni. Alle urne sono chiamati 1.310.843 marchigiani che dovranno eleggere il decimo presidente delle Marche e 30 consiglieri regionali tra i 510 aspiranti delle liste che appoggiano gli otto candidati governatori. La circoscrizione di Ancona eleggerà 9 consiglieri, quella di Pesaro 7, Macerata 6, Fermo 4, Ascoli Piceno 4, secondo quanto previsto dalla legge elettorale delle Marche. Il primo dato sull’affluenza parziale sarà rilevato alle ore 12.00. Si vota oggi fino alle ore 23 e domani dalle 7 alle 15.

 

Elezioni regionali, comunali e referendum

Ancona – Al lavoro i 1.576 seggi elettorali (di cui 15 sezioni ospedaliere) distribuiti nei 227 Comuni delle Marche per le elezioni previste oggi e domani. Il centro di raccolta dell’Ufficio Elettorale è stato allestito presso l’Aula Verde di Palazzo Leopardi, sede della Giunta regionale. I presidenti di seggio procederanno allo scrutinio partendo da quello per il Referendum consultivo nazionale sul taglio dei Parlamentari, a cui seguirà lo spoglio per le consultazioni elettorali regionali e infine quello delle amministrative. Sono chiamati alle urne 1.310.843 marchigiani (rilevazione Ufficio Elettorale Regione Marche ) di cui 637.290 uomini e 673.553 donne, con una percentuale quindi rispettivamente del 49% e del 51% del corpo elettorale. I diciottenni che andranno a votare per la prima volta nelle Marche sono 7.322 ( Fonte Ministero dell’Interno al 30 giugno 2020) corrispondente allo 0,6% degli elettori totali.

Un numero complessivo degli elettori che comprende anche quelli all’Estero (133.016 nelle Marche secondo la fonte del Ministero dell’Interno al 30 giugno 2020) che per il Referendum nazionale possono votare presso le Ambasciate e i Consolati nelle nazioni di residenza, mentre per le elezioni regionali è prevista solo la presenza fisica alla sezione elettorale del Comune marchigiano in cui sono iscritti per poter esercitare il diritto di voto. Gli elettori dovranno recarsi ai propri seggi muniti della tessera elettorale e di un documento di riconoscimento. Chi non ha la tessera elettorale o l’ha smarrita, deve richiederla all’Ufficio elettorale del Comune di residenza. Ai Comuni è demandato in questa tornata elettorale, caratterizzata dalle misure di prevenzione anti Covid 19, anche l’adempimento per l’organizzazione di seggi speciali per la raccolta del voto a domicilio, su richiesta dell’elettore, in caso di isolamento a causa della positività alla malattia. Il voto disgiunto (cioè espresso a favore di una lista provinciale e di un candidato a presidente non collegato alla lista stessa) non è valido. Gli elettori eleggeranno 30 consiglieri regionali e il Presidente della Giunta tra gli 8 candidati a Presidente, per andare a formare l’Assemblea Legislativa della undicesima legislatura 2020-2025.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy