LE PRIME ELEZIONI NELL’ERA DEL COVID

di Marco Antonini

Fabriano – Elezioni regionali nelle Marche: urne aperte oggi e domani. Sono 14 i candidati del comprensorio fabrianese alla carica di consigliere. Complessivamente sono 6 quelli a sostegno del candidato governatore, Maurizio Mangialardi, 5 con il candidato governatore Francesco Acquaroli, 2 per Gian Mario Mercorelli. A sinistra il Partito Democratico punta su Michela Bellomaria. C’è poi Giancarlo Sagramola, ex sindaco di Fabriano, con la lista Rinascimarche (+Europa, Verdi e Civici Marche). Paola Zivcovich, invece, è nella lista di Italia Viva-Psi-Demos. Nella lista “Mangialardi Presidente” risultano il dottor Giampiero Marinelli e l’avvocato Rossella Dadea. Con la lista “Le nostre Marche e il Centro” si candida l’ex sindaco di Sassoferrato, Ugo Pesciarelli. Il Movimento 5 Stelle candida alla carica di Governatore, Gian Mario Mercorelli. In lista ci sono anche Joselito Arcioni, vicesindaco di Fabriano e l’assessore ai servizi alla Persona, Simona Lupini. Il centrodestra candida a governatore Francesco Acquaroli. Come candidato consigliere Fratelli d’Italia ha scelto, per l’entroterra, la fabrianese Mirella Battistoni. La Lega, invece, Chiara Biondi. Forza Italia punta su Olindo Stroppa. L’Udc schiera Katia Galli di Cerreto d’Esi e Corrado Panetti, di Sassoferrato, ex assessore. A sostegno della candidatura a presidente di Fabio Pasquinelli, per la lista “Comunista per le Marche” c’è la sassoferratese Maria Renata Priori.

Comunali a Cerreto d’Esi

Sono tre i candidati a sindaco a Cerreto d’Esi. All’imprenditore Giovanni Porcarelli che si ripresenta per un secondo mandato con la lista “Sviluppo, solidarietà, progresso” si aggiungono Marco Zamparini, ex consigliere comunale del Partito Comunista dei Lavoratori, con una lista civica, “Cerreto d’Esi bene comune” e David Grillini, della lista civica CambiaMenti insieme al circolo locale del Partito Democratico.

LISTA CAMBIAMENTI (appoggiata anche dal Pd)

Candidato sindaco: David Grillini.

Candidati consiglieri: Michela Bellomaria, Adele Berionni, Enrico Biondi, Roberto Burini, Daniela Carnevali, Sandro Cimarossa, Daniele Conti, Consuelo De Amico, Luciano Mari, Giovanni Montanari, Francesca Stridi, Stefano Stroppa.

LISTA CIVICA “CERRETO D’ESI BENE COMUNE”

Candidato sindaco: Marco Zamparini

Candidati consiglieri: Ayoub Baghdad, Simone Boa, Maurizio Cimarossa, Giulia Cola, Mattia Devito, Alvaro Galdelli, Chiara Mazzarini, Mara Moretti, Riccardo Pellegrini, Emanuele Porcarelli, Luca Torselletti, Roberta Zappaterreni.

LISTA “SVILUPPO, SOLIDARIETÀ, PROGRESSO PER CERRETO D’ESI”

Candidato sindaco: Giovanni Porcarelli.

Candidati consiglieri: Federica Aquilanti, Danilo Bisolfati, Donatella Bucci, Giacomo Calabrò, Katia Galli, Pamela Grillini, Daniele Lazzari, Gianmarco Lodovici, Giovanni Martino, Manuel Pupilli, Floriano Rossolini, Daniele Santoni.

Il voto

Per assicurare il distanziamento sociale le operazioni di voto si svolgeranno in due giornate: domenica 20 settembre dalle 7 alle 23 e lunedì 21 settembre dalle 7 alle 15. Sono 51.559.898 gli elettori chiamati ad esprimersi per il referendum costituzionale e 18.590.081 quelli per le elezioni regionali, che interessano 6 regioni a statuto ordinario (Campania, Liguria, Marche, Puglia, Toscana e Veneto) e 1 a statuto speciale (Valle d’Aosta). Per le elezioni suppletive del Senato, gli aventi diritto al voto sono 467.122 per la Sardegna (Collegio plurinominale 01 – Collegio uninominale 03 Sassari) e 352.696 per il Veneto (Collegio plurinominale 02 – Collegio uninominale 09 Villafranca di Verona). Le elezioni amministrative interessano, inoltre, 962 comuni e coinvolgono 5.725.734 elettori.

Il decreto di indizione del voto ha sottolineato la necessità di garantire il diritto di voto anche per quanti sono sottoposti a terapia anti-Covid o in quarantena. Ecco quindi che nelle strutture sanitarie con almeno 100 e fino a 199 posti-letto, che ospitano reparti Covid, verranno costituite sezioni elettorali ospedaliere. Esse saranno abilitate alla raccolta del voto domiciliare degli elettori sottoposti a trattamento domiciliare o in condizioni di quarantena o di isolamento fiduciario per il Coronavirus. Queste persone dovranno far pervenire – tra il decimo ed il quinto giorno precedente le consultazione – al sindaco del Comune di residenza una dichiarazione che attesta la volonta’ di esprimere il voto presso il proprio domicilio ed un certificato che indichi la condizione di contagiato. Il voto verra’ raccolto “durante le ore in cui e’ aperta la votazione. Viene assicurata, con ogni mezzo idoneo, la liberta’ e la segretezza del voto nel rispetto delle esigenze connesse alle condizioni di salute dell’elettore”.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy