PEDEMONTANA FABRIANO-MUCCIA, ECCO I PRIMI DUE STRALCI

di Marco Antonini

Fabriano – Bisognerà attendere meno di 12 mesi (entro il secondo trimestre del nuovo anno) per poter transitare sulla tratta lunga circa 8 chilometri da Fabriano a Matelica Nord (primo stralcio) nell’ambito del progetto Pedemontana delle Marche. Nel cronoprogramma originario l’apertura era fissata per la fine del 2019. Una parte, dalla città della carta a Cerreto d’Esi, quindi metà tracciato, potrebbe essere percorribile già a febbraio. Darà ossigeno soprattutto agli abitanti di queste due piccole cittadine, attraversate dalla Fabriano-Muccia (36 km), visto che ad oggi il traffico è riversato, giorno e notte, sulla viabilità ordinaria. I mezzi, infatti, attraversano tutto il centro abitato, con problemi di circolazione, di inquinamento e mettendo a rischio la sicurezza dei pedoni che devono fare i conti con i continui mezzi pesanti che passano in mezzo a Cerreto d’Esi e Matelica per raggiungere le fabbriche dell’entroterra. La Pedemontana sarà una strada a scorrimento veloce nel tratto compreso tra Fabriano e Camerino, autonoma rispetto alla Provinciale 256 Muccese e potrebbe invertire la rotta dello spopolamento dell’entroterra che soffre l’isolamento, la crisi economica e lavorativa e le ferite ancora sanguinanti del sisma 2016 che gridano vendetta.

I lavori proseguono speditamente nei cantieri a confine tra le province di Ancona e Macerata. Siamo nel primo dei quattro stralci funzionali che compongono un’opera attesa da troppi anni. La spesa complessiva, da Fabriano a Matelica, è di 90.175.000 euro finanziata nell’ambito dell’Accordo di Programma Quadro Marche. Questo stralcio, che prende il via dallo svincolo SS 76 Fabriano Est è stato deliberato dal Cipe nel 2012. A inizio ottobre 2016, quindi quattro anni dopo, Quadrilatero ha avviato le lavorazioni preliminari per la realizzazione del tratto. Lo stralcio dove gli operai stanno lavorando, su tre turni, in questo periodo, si innesta sulla direttrice Ancona-Perugia a Fabriano ed ha una lunghezza di circa 8,1 chilometri fino a Matelica. La carreggiata è larga 10,5 metri con 2 corsie da 3,75 metri, oltre a 2 banchine da 1,5 metri ciascuna. L’opera comprende 5 tra ponti e viadotti, una galleria di circa 900 metri e 3 svincoli (Fabriano, Cerreto d’Esi in prossimità del cimitero e Matelica nord). Prevista anche la realizzazione della bretella di collegamento di 1,5 chilometri, tra la SS 77 e la Provinciale 209 “Valnerina” a La Maddalena, Comune di Muccia. Ad oggi l’avanzamento lavori è al 66%.

Situazione diversa per il secondo stralcio, da Matelica Sud a Castelraimondo Nord. Il 19 dicembre 2014 è stato approvato in linea tecnica il progetto definitivo del secondo stralcio funzionale della lunghezza di 8,4 chilometri. Comprende il tratto tra la progressiva chilometrica 8+080 del lotto 1 (termine del primo stralcio funzionale) e la progressiva chilometrica 11+746 per 3,7 chilometri, più un tratto di 4,75 chilometri nel lotto 2 subito a valle dello svincolo di Matelica sud/Castelraimondo nord. Questa porzione di Pedemontana ha un costo stimato in 90.181.882 euro, interamente finanziato dalla legge 164 del 2014, “Sblocca Italia”, con delibera Cipe del 2015. Il progetto esecutivo è stato approvato il 3 marzo 2018. I lavori sono stati consegnati “Dirpa 2 Scarl” (Astaldi SpA), Contraente Generale del progetto Quadrilatero, nei mesi successivi. Tempo previsto 36 mesi. A luglio di quest’anno, inoltre, è stata approvata la perizia di variante del secondo stralcio. Accolte le richieste del Comune di Matelica. Il tracciato comprende tre svincoli: Matelica Ovest, Matelica sud e Castelraimondo Nord. Le opere principali sono costituite da due gallerie: la galleria “Croce di Calle”, lunga circa 1,5 km, e la galleria “Mistrianello”, lunga circa 0,5 km. Il tratto comprende anche tre ponti e due viadotti oltre a opere minori come due cavalcavia e cinque sottovia. Velocità di progetto: 60-100 chilometri orari Si prevede l’apertura al traffico del secondo stralcio per inizio del 2022. Stato avanzamento lavori attuale: 9%.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy