COVID-19, NELL’AMBITO 10 AUMENTANO CASI E PERSONE IN ISOLAMENTO

di Marco Antonini

Fabriano – Il covid-19 continua a spaventare. Autorità sanitaria al lavoro dopo la cena elettorale dei giorni scorsi in un locale della città della carta. L’Asur a seguito della conferma di una lieve positività al tampone da parte di un’operatrice sanitaria di 45 anni che ha partecipato all’evento, ha fatto scattare il protocollo previsto. Tutti i nominativi dei partecipanti, circa 70, sono stati forniti dall’organizzazione. Sei persone sono già in quarantena preventiva: sono 4 persone che si trovavano a tavola con la donna risultata positiva, più la candidata consigliera e suo marito. Oggi effettueranno anche il tampone nasofaringeo. Entro domani dovrebbe arrivare anche l’esito del secondo tampone a cui è stata sottoposta la 45enne del posto che è risultata positiva lunedì, con una carica virale piuttosto contenuta. E’ un’operatrice sanitaria che periodicamente si sottopone a tampone lavorando in un settore delicato. Negli ultimi mesi ne ha fatti almeno 5 ed è risultata sempre negativa. Clima, comunque, tranquillo visto che la normativa è stata rispettata e sembrerebbe che il distanziamento a tavola era più di quanto previsto. Il personale del ristorante, come da normativa, ha servito la cena sempre con la mascherina indossata correttamente. Si auspica, quindi, che non sia l’inizio di un focolaio.

Per quanto riguarda il conteggio dei tamponi positivi nell’Ambito 10 effettuati questi mesi in modalità “auto” al PalaGuerrieri o in via Delle Fornaci, sede Protezione Civile, c’è da segnalare due nuovi casi registrati ieri: uno a Fabriano e uno a Sassoferrato. Per quanto riguarda quarantene e/o isolamenti fiduciari: sono 80 a Fabriano, 50 a Sassoferrato, circa 30 negli altri comuni dell’Ambito, Serra San Quirico, Genga e Cerreto d’Esi.

Sono 10 gli attualmente positivi a Fabriano. Nella città sentina, invece, sono 20 le persone attualmente positive. Sono quasi tutti soggetti di rientro dall’estero. “Si rassicura la cittadinanza – ripete da giorni il sindaco, Maurizio Greci – che i soggetti risultati positivi sono asintomatici e in buone condizioni di salute, non necessitano di cure ospedaliere e sono in quarantena presso le proprie abitazioni. La scrupolosa osservanza – conclude il primo cittadino di Sassoferrato – degli obblighi di comunicazione e controllo prescritti dalla legge e relativi agli spostamenti da e verso l’estero fa anche appello al doveroso senso civico di ciascuno di noi”.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy