LA FABRIANO DI DOMANI, UN PARCHEGGIO MULTIPIANO POLIFUNZIONALE

Fabriano – Un parcheggio multipiano al parcheggione dei giardini, via Cappuccini. Il progetto nasce lo scorso Febbraio, quando si vociferava della costruzione di parcheggio multipiano in piazza Garibaldi, e proprio da questo punto è partita un’analisi per un progetto alternativo a questo progetto, secondo noi assai scellerato per i molti aspetti negativi forse sottovalutati, portata avanti da Paolo Pastuglia, imprenditore locale, amministratore della Non-Explo Italia srl insieme alla Gemar spa.

All’inizio dello studio di fattibilità del progetto, nato non in contrapposizione, ma alternativo a quello di cui si è sentito parlare, Paolo ha contattato Davide Muratori come Comitato Cittadino Sveglia Fabrianesi per avere spunti su come realizzare il prototipo del progetto.

L’idea di base su cui ci siamo trovati subito d’accordo è quella di non voler presentare alla città un semplice cubo di cemento interrato, ma di creare un vero e proprio complesso multifunzionale che oltre a ricoprire la sua funzione primaria, quella di parcheggio, all’occorrenza possa essere usato anche come campo base per la protezione civile e punto di ritrovo in caso di calamità naturali. Oltre a questo aspetto abbiamo voluto realizzare un progetto che andasse a ridisegnare gran parte del centro storico attraverso la restituzione di spazi, oggi occupati dalle auto, ai cittadini residenti e turisti che vorranno arrivare a Fabriano e visitare il suo bellissimo centro storico privo del traffico attuale e delle auto parcheggiate ovunque.

Ciò sarà ottenibile attraverso la soppressione di tutti i parcheggi a pagamento di Piazza del Comune, eliminando quelli a pagamento di Piazza Garibaldi riservandone quelli attualmente liberi esclusivamente ai residenti così da ottenere una piazza da adibire all’occorrenza a spazio per eventi artistici o culturali, fiere e mostre e – perché no – a cinema all’aperto in estate, insomma uno spazio ampiamente fruibile in quanto sgombro dalle auto e attraverso la pedonalizzazione del centro storico.

Questo sarà realizzato ovviamente tenendo in considerazione anche le necessità dei commercianti, in quanto il progetto andrebbe sostenuto con un avvio di programmazioni di vario tipo atte ad attrarre gente in centro, ma questo sarà compito dell’amministrazione e dei commercianti stessi stenderlo al fine di rendere appunto attrattivo il passeggio e la permanenza in centro storico delle persone e conseguentemente la possibilità di fare acquisti nei loro negozi. Oltre a questo aspetto, secondo noi positivamente impattivo sulle abitudini dei residenti e commercianti, abbiamo pensato a come utilizzare lo spazio sovrastante il parcheggio multipiano, di fatto il tetto, per non lasciarlo inutilizzato.

Anche in questo caso abbiamo trovato subito in feeling sulle idee. Noi come Comitato abbiamo tastato il terreno e raccolto opinioni su alcune proposte che ci erano venute in mente e Paolo Pastuglia insieme alla Gemar spa ha ascoltato dando anche un contributo per arrivare al disegno finale, cioè arredare quell’area con alcuni strumenti ludici che in centro non ci sono quali un campetto da calcetto e un campetto da basket, un’area lasciata libera per gli amanti di skateboard e pattini (il tutto facilmente rimovibile in caso si necessità emergenziali), il posizionamento di alcune “casette“ da adibire a Punto informazioni turistiche e piccolo commercio ed il posizionamento di un chioschetto per il ristoro di bambini e genitori posizionato nei pressi dell’area giochi del giardino nuovo.

Il parcheggio sarà un multipiano a 2 livelli con soluzioni tecniche che: faciliteranno la ricerca degli stalli liberi attraverso luci verdi e rosse, presenteranno servizi igienici adeguati anche per l’uso emergenziale, avranno stalli di ricarica auto elettriche e quant’altro necessario per renderlo veramente efficiente e funzionale come un’ ascensore che condurrà al livello strada di fronte alle scuole Allegretto di Nunzio, nel versante di viale Moccia verrà posizionato in superficie uno spazio protetto di carico e scarico per bus turistici e autobus urbani, che non vi dovranno parcheggiare, ma sostare il tempo necessario alle operazioni di carico e scarico dei turisti. E’ in fase di studio, inoltre, la possibilità che dai piani interrati si potrà accedere al centro storico attraverso un sottopassaggio che sbucherà nei giardini comunali, in questo modo eliminando l’attraversamento della strada e abbattendo quindi il rischio di investimento.

Questo progetto Paolo Pastuglia della Non-Explo italia srl e l’architetto Gargiulo della Gemar spa lo hanno presentato all’Amministrazione comunale nelle persone del sindaco Santarelli, del Vicesindaco Arcioni e dell’assessore Pascucci che, ascoltato nelle sue parti preliminari e definitive, hanno dimostrato un notevole apprezzamento di tutti gli spunti in esso contenuti e si sono dati disponibili ad avvallare il progetto stesso che sarà realizzato in financing project, quasi interamente finanziato con fondi privati e dato in gestione alla stessa società che provvederà alla costruzione per un numero di anni congruo, per poi restituirlo al Comune.

Come Comitato Cittadino Sveglia Fabrianesi siamo orgogliosi di aver potuto collaborare a preparare questo progetto tutto made in Fabriano con un imprenditore fabrianese, Paolo Pastuglia, che con professionalità si è destreggiato tra le varie richiesta che nascevano strada facendo e la loro presentazione alla ditta (Gemar spa) che andrebbe di fatto a realizzare l’opera e in fine presentandola all’Amministrazione comunale, rinforzando la nostra convinzione che quando le cose nascono dal cuore di chi tiene alla propria città i risultati sono assai apprezzabili. (cs)

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy