“NO ELEZIONI NELLE SCUOLE, SERVONO ALTERNATIVE”, MOZIONE PD E REPLICA DEL SINDACO

Fabriano – Una mozione per chiedere di non interrompere le lezioni didattiche nei giorni delle elezioni. Il Partito Democratico di Fabriano chiede all’Amministrazione comunale di trovare altre location. “Premesso che da marzo gli studenti hanno dovuto interrompere la scuola in presenza a causa del Covid 19 e che l’anno scolastico 2020/2021 inizierà in presenza il 14 settembre e che il 20 e 21 settembre si svolgeranno il referendum popolare confermativo della Legge Costituzionale e le elezioni del Consiglio e del Presidente della Giunta regionale il Partito Democratico di Fabriano chiede all’Amministrazione comunale un cambio di rotta. “La maggior parte dei seggi del nostro Comune si trovano all’interno delle scuole dell’obbligo e che stante l’attuale ubicazione dei seggi stessi sarà inevitabile l’interruzione dell’attività scolastica a solo una settimana dalla riapertura” si legge nella mozione firmata dal consigliere comunale Barbara Pallucca. Il documento è stato protocollato per chiedere a Sindaco e Giunta di “attivarsi per spostare l’ubicazione dei Seggi elettorali utilizzando ad esempio le palestre scolastiche cosa che comporterà sicuramente un minor disagio agli studenti”.

Dice il segretario del Pd Fabriano, Francesco Ducoli: “Non condividiamo nella maniera più assoluta la scelta del Sindaco Santarelli di chiudere le porte alla possibilità di svolgere le prossime votazioni in luogo diverso dai plessi scolastici. Sospendere nuovamente le attività per la celebrazione delle elezioni è una beffa nei confronti delle tante famiglie e dei tanti studenti che dopo mesi di assenza devono poter ricominciare con serenità ed in sicurezza le lezioni, senza ulteriori interruzioni. Per questo, con una mozione della Consigliera Barbara Pallucca, abbiamo deciso di portare la questione in Consiglio Comunale, sperando che la maggioranza venga a miti consigli e che si renda conto che è suo onere per lo meno attivarsi per trovare soluzioni alternative. Questa superficialità è disarmante ed in momenti delicati come questi addirittura preoccupante”.

La replica del sindaco, Gabriele Santarelli 

“Il PD fabrianese presenta una mozione sul tema dei seggi elettorali affermando che la mia è una gestione superficiale perchè non ho voluto cercare una alternativa. Allora vediamo. L’Anci Marche ha diffuso un comunicato nel quale ribadisce quanto io avevo affermato solo qualche giorno prima dicendo che non è possibile individuare alternative a causa delle normative stringenti e delle indicazioni che Prefettura e Questura danno sulle caratteristiche che i seggi dovrebbero avere. Non solo, ma respinge al mittente, ossia alla regione Marche, le risorse messe a disposizione per cercare alternative affermando proprio che non è una questione economica. Non solo nessun sindaco del PD ha individuato sedi alternative, non solo il Presidente di ANCI Marche che ha diffuso la nota è un sindaco del PD ma addirittura è il candidato Presidente del PD nelle Marche!Quindi se non ho capito male e seguendo la logica il PD fabrianese pensando di attaccare il sottoscritto è riuscito a schierarsi apertamente contro tutti i sindaci PD e contro il proprio candidato Presidente. Una mossa geniale! Parafrasando il segretario del PD fabrianese mi verrebbe da dire che il PD a Fabriano sta inciuciando con la Lega”.

m.a.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy