SANTARELLI: “SCHIZOFRENIA E INADEGUATEZZA DI CHI GESTISCE LA SANITA'”

di Marco Antonini

Il sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli, perde la pazienza, chiede la convocazione urgente della Conferenza dei sindaci di Area Vasta e attacca l’Asur a seguito dell’ultimo accorpamento di Otorino e Oculistica da domani in Ortopedia. L’ospedale Profili non trova pace perchè negli anni non gli è stata mai data una identità precisa. “Si perdono improvvisamente 12 posti letto. E’ il risultato – denuncia il primo cittadino – della mancanza di programmazione, della schizofrenia e dell’inadeguatezza di chi gestisce la sanità e in un momento come questo la cosa è particolarmente preoccupante”. Il problema è sempre l’organico. Basterebbe un turno infermieristico per evitare l’accorpamento. “Stiamo ancora aspettando – prosegue – i nuovi ortopedici permessi, che arriverebbero solo a tempo determinato per un anno. In barba ai proclami di potenziamento di una delle specialità chirurgiche che, tra l’altro, ha sostenuto l’attività traumatologica dell’intera Av2 in fase Covid, si naviga a vista. Il gioco è chiaro a tutti: si colpisce con tagli trasversali e ingiustificati. Quello che più dispiace – dice – è che questo porta alla mortificazione dei professionisti che operano con sacrificio al Profili e ci fa correre il rischio che prima o poi si stanchino decidendo di andare a lavorare altrove, dove il trattamento è diverso. Parliamo poi – aggiunge Santarelli – di un progetto di oltre 10 milioni di euro per una nuova struttura per il blocco operatorio che ancora deve vedere la luce dopo 3 anni dal primo annuncio, ma nel frattempo si svuotano le corsie aumentando l’incertezza”.

Problemi anche di comunicazione. “Ritengo gravissimo che di questi accorpamenti non sia stato fatto cenno nell’ultima Conferenza dei sindaci di Area Vasta partecipata dal governatore Ceriscioli e dalla direttrice Asur, Storti. In quella sede sono state fatte precise domande. Ho chiesto – conclude Santarelli – la convocazione urgente di un’altra conferenza di Area Vasta: si continua a tenere i sindaci all’oscuro delle decisioni prese di nascosto da tutto e tutti scaricandolo sui territori». Nella lettera inviata all’Asur il sindaco chiede «che all’ordine del giorno venga inserita la discussione sulla nomina del presidente della Conferenza, una delle pagine più tristi e ridicole di questo organo collegiale”. Ieri la presa di posizione (leggi qui) dell’ex sindaco, Roberto Sorci. 

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy