Fabriano: al via i lavori di efficientamento energetico in Comune

Fabriano – Ridurre i costi energetici, dare respiro ai conti comunali e pensare anche all’ambiente. Questo il triplice scopo del progetto portato avanti dall’Amministrazione comunale di Fabriano nell’ambito dell’efficientamento energetico degli edifici pubblici. Un intervento di 95mila euro che dovrebbe concludersi nel giro di poche settimane. Salvaguardare l’ambiente e, nel contempo, cercare di fare il possibile per risparmiare in termini di spesa corrente e, quindi, liberare risorse per progettualità in favore di una platea maggiore. È quanto la maggioranza pentastellata, guidata dal primo cittadino, Gabriele Santarelli, sta portando avanti durante il proprio mandato. “Sono iniziati da giorni i lavori di efficientamento energetico degli uffici comunali – dice il sindaco – che consisteranno nel posizionare sul tetto dell’edificio che ospita l’Anagrafe una copertura isolante con impianto fotovoltaico. Il consumo elettrico annuale della sede comunale è di 187.000 kWh di cui il 40% nella fascia oraria e stagionale che consente l’utilizzo del fotovoltaico. L’impianto avrà una potenza di picco di 19 kW e questo consentirà di abbattere notevolmente i consumi. L’intervento – evidenzia Santarelli – consentirà anche di porre finalmente rimedio ai problemi di isolamento termico dell’edificio e di impermeabilizzazione che gravano sull’immobile praticamente da sempre”. L’intervento di complessivi 95.000 euro sarà finanziato con i contributi del Decreto Fraccaro già utilizzati in parte per la sostituzione con luci led dell’impianto di illuminazione del Pala Guerrieri. “Questo consentirà di abbattere le spese correnti, dare respiro al bilancio comunale e avere per il futuro maggiori disponibilità economiche per eseguire altri interventi, oltre chiaramente a un innegabile regalo fatto all’ambiente”, conclude il primo cittadino.

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy