NUOVA PISTA DA ATLETICA, FABRIANO OSPITERA’ GARE NAZIONALI

di Marco Antonini

Fabriano – Nuova pista di atletica allo stadio comunale di Fabriano: quando saranno fatti i lavori potrà ospitare, una volta finita l’emergenza sanitaria, anche competizioni a livello nazionale. Ad effettuare l’intervento, nei prossimi mesi, la ditta tedesca Polytan con un valore di appalto di 217mila euro. “La realtà dell’Atletica Fabriano, composta da 9 consiglieri, 3 responsabili di Segreteria, 14 Giudici Gara, 12 istruttori e un buon numero di volontari – dice Sandro Petrucci, presidente dell’A.S.D. Atletica Fabriano – è conosciuta, con i suoi 250 tesserati in media ogni anno, titoli italiani e maglie azzurre e, soprattutto, un buon numero di bambini che affrontano l’attività motoria in maniera giocosa e divertita”. La società gestisce lo stadio comunale Mirko Aghetoni dal settembre 2018, con ogni onere completamente a suo carico, dalla custodia, alle utenze e alla manutenzione. “Ci sono ancora situazioni strutturali da sistemare, già in qualche modo programmate in piena collaborazione con l’Amministrazione comunale. Quando pista, pedane ed attrezzature saranno rinnovate potremo sicuramente ospitare manifestazioni di livello e di grandissimo richiamo” annuncia Petrucci. Si rafforza la possibilità che si possa intercettare un segmento turistico ambito, come quello sportivo che da tempo ha dato tante soddisfazioni a livello anche internazionale alla Ginnastica Fabriano.

“Da molti anni – spiega il presidente dell’A.S.D. Atletica, Petrucci – non abbiamo l’omologazione a causa della vetustà degli impianti per l’atletica, eppure la nostra Federazione continua a considerare lo stadio di Fabriano come uno dei luoghi più ambiti, in grado di accogliere una quantità rilevantissima di agonisti, accompagnatori e spettatori. Del resto, è difficile individuare, almeno nel centro Italia, un impianto dotato di una tribuna così capiente e di così tanti servizi igienici”. Le corsie sono sei e non otto, quindi non consentiranno di organizzare Campionati Italiani ed Internazionali Assoluti, ma è l’unica eccezione. Tutte le altre categorie, dai Cadetti alle Promesse (quindi dai 14 ai 22 anni) potranno essere ospitate. Non solo, un Campionato Italiano Master (dai 35 anni in su) richiama di solito circa 2.500 persone, tra atleti e accompagnatori. “Avessimo avuto l’impianto già a disposizione, Fabriano avrebbe forse potuto accogliere la richiesta per l’organizzazione del Campionato d’Europa per Atleti Down, centinaia di giovani diversamente abili festosamente in competizione tra di loro per una settimana di gare” conclude Petrucci. Adesso l’obiettivo è quello di uscire pian piano dall’emergenza e poi ricominciare ad apprezzare tanti spazi, intorno a noi, che in precedenza sono stati dimenticati e prima o poi si tornerà pure allo stadio con la nuova pista per applaudire giovani atleti appassionati.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy