FURTO IN UN RISTORANTE DEL CENTRO STORICO DI FABRIANO

di Marco Antonini

Ladri nuovamente in azione a Fabriano. Questa volta hanno preso di mira un’attività commerciale del centro storico. Malviventi hanno forzato una porta sul retro e sono entrati all’interno di un ristorante. Qui sono riusciti ad asportare circa 200 euro in monete che si trovavano nel registratore di cassa. Le banconote, invece, erano state versate, come di consueto allo sportello della cassa continua e quindi i ladri si sono dovuti accontentare degli spicci. E’ accaduto nella notte tra giovedì e venerdì. Quando i titolari si sono accorti del furto hanno immediatamente chiamato le forze dell’ordine per denunciare l’accaduto. Danni alla porta posteriore del ristorante che è stata forzata dalla banda che ha voluto provare a mettere a segno un colpo in un’attività che si trova nel cuore della città. Adesso l’auspicio è quello di riuscire a dare un nome e un volto ai ladri: un aiuto potrebbe arrivare dalle telecamere di sicurezza. Il ristorante ha lavorato regolarmente già da venerdì a pranzo per accogliere sia residenti che turisti in giro per la città nonostante il maltempo.

Ancora furti

Nello scorso weekend sono state attenzionate, in piena notte, da una banda, almeno cinque abitazioni a Fabriano: due in via Santa Croce, quartiere Santa Maria, con la banda fuggita con una berlina scura, una in via Don Petruio, quartiere Misericordia, con i ladri che sono stati messi in fuga dalla proprietaria e due case in via Martiri della Libertà per due tentativi andati male per colpa dell’allarme che ha iniziato a suonare.

I ladri sono entrati in azione di sera, tra sabato e domenica, mentre i proprietari si trovano a cena fuori. In via Santa Croce, una volta forzata la finestra, i malviventi sono entrati prima in sala e poi in camera e sono poi scappati con catenine d’oro e alcune banconote. Nei due appartamenti razziati i ladri hanno potuto asportare circa mille euro complessive tra gioielli e denaro contante. In via Don Petruio e Martiri della Libertà, invece, se ne sono andati a mani vuote: in un caso i proprietari che si trovavano nella camera da letto hanno sentito strani rumori, hanno acceso la luce e i ladri sono fuggiti senza riuscire a prelevare nulla nella sala da pranzo. Nel quartiere Borgo, grazie all’allarme inserito, hanno provato a forzare una finestra, ma la sirena ha iniziato a suonare e la banda è dovuta scappare. Della macchina sospetta si sono perse subito le tracce.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy