M5S PRESENTA MOZIONE DI SFIDUCIA COME PRESIDENTE DI COMMISSIONE

di Andrea Giombi, consigliere Fabriano Progressista

Ho appreso alle ore 14.33 del 10 aprile 2019, che il Movimento a 5 stelle di Fabriano ha protocollato in data 2 aprile una mozione di sfiducia nei miei confronti come Presidente della I Commissione Affari Istituzionali. Faccio rilevare che ad oggi non ho neppure avuto visione di questa mozione, e già questo evidenzia il modo di procedere tutt’altro che trasparente. Oltretutto, la Presidente del Consiglio Comunale, la quale nel compiere il suo ruolo riceve un consistente emolumento, mi ha avvisato di questa mozione di sfiducia solo oggi e soltanto per richiedere di annullare una seduta di commissione da me precedentemente convocata ed avente ad oggetto l’organizzazione di un incontro pubblico sul tema dell’eliminazione delle barriere architettoniche.

E’ la prima volta che nel Comune di Fabriano è posta una mozione di sfiducia al Presidente di Commissione, tanto è vero che il 5 stelle ha preteso che venisse inserita nel nuovo regolamento del Consiglio Comunale una norma ad hoc. Ad ogni modo, sono molto sereno in quanto ho agito sempre nell’interesse della Comunità nelle materie di competenza della Commissione, ossia salute, politiche giovanili e potestà regolamentare. Sia sufficiente pensare che nella Commissione da me presieduta è nata, grazie alla collaborazione dei componenti, la proposta della Area Vasta Montana. Inoltre, ho impedito che venisse modificato immediatamente il Regolamento del Consiglio Comunale, e ho imposto che il relativo regolamento venisse discusso in più sedute. Abbiamo anche organizzato un evento di alto valore culturale, in merito alle politiche giovanili, con la presenza del mitico Leonardo Cenci e vorrei organizzarne uno ulteriore con Iacopo Melio per discutere dell’eliminazione delle barriere architettoniche. Consapevole della correttezza del mio operato non mi farò intimidire e rimarrò a schiena dritta.