ASTALDI: RITIRATA LA PROCEDURA DI MOBILITA’

Si è svolto oggi, 19 novembre, in Regione  ad Ancona, il secondo incontro sulla vicenda Astaldi con i vertici dell’azienda ed i sindacati di categoria. “L’azienda –  ha comunicato l’assessore al Lavoro Loretta Bravi al termine della riunione  – ha richiesto la cassa integrazione per 11 siti produttivi su tutto il territorio nazionale e ha quindi ritirato la procedura di mobilità  per i 59 lavoratori impiegati nelle Marche. Per quanto riguarda i lavori sulle strade, il Cipe ha approvato, il 25 ottobre scorso, la perizia della variante 6 della SS76 ultimo tratto  in relazione all’ Asse viario Marche – Umbria e Quadrilatero Maxilotto 2 ed il progetto definitivo del 3° e 4° stralcio della Pedemontana delle Marche. Appena concluso l’iter l’azienda comunicherà la ripresa dei lavori nei cantieri”.

Aggiornamenti continui nel nostro sito

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy