TOCCA AVER PAURA ANCHE QUANDO SI ATTRAVERSA LA STRADA

di Marco Antonini

Fabriano – Ci risiamo. Un altro investimento pedonale in città. E’ accaduto questa mattina, 13 novembre, alle ore 11, in prossimità della sede distaccata dell’ex Tribunale, che adesso ospita gli alunni della scuola media Giovanni Paolo II. A terra una 70enne del posto, F.M. le sue iniziali, che è stata soccorsa e trasportata all’ospedale Profili. Ha riportato diverse ferite, sono in corso accertamenti agli arti inferiori tanto che la donna resterà ancora diverse ore in osservazione. Sul posto, l’ambulanza del 118 e la Polizia locale per i rilievi e la gestione del traffico che è andato in tilt per circa 15 minuti. L’anziana stava attraversando viale Zonghi sulle strisce pedonali quando è stata investita da un motocarro Ape condotto da un 82enne di Fabriano. L’uomo si è subito fermato ed ha allertato i soccorsi mentre alcuni passanti hanno prestato le prime cure alla donna in attesa dell’arrivo dei sanitari dal vicino ospedale. La donna, sempre cosciente, è stata stabilizzata sul posto e trasportata al Pronto soccorso ed è stata sottoposta a tutti gli esami: al momento è stato diagnosticato un trauma alla caviglia destra. Resterà in osservazione alcune ore. Vista la bassa velocità del mezzo, si ipotizza una distrazione come possibile causa dell’investimento. Solo venerdì abbiamo raccontato l’ultimo caso avvenuto in prossimità della stazione ferroviaria di Fabriano.

Fuori dal coro

Le auto corrono non c’è dubbio. Il telefono distrae ogni momento. Anche a Fabriano si vedono, in continuazione, automobilisti che guidano e chiacchierano al cellulare senza usare l’auricolare. Andiamo tutti di fretta e si vede: i limiti di velocità, infatti, non vengono sempre rispettati e tante macchine non si fermano – e a volte non si accorgono – quando vedono una persona che deve attraversare la strada. “Ci penserà quello che sta dietro di me”, il pensiero ricorrente. Discorso a parte i pedoni: tra quelli che camminano guardando il telefonino, quelli che attraversano dove capita, senza raggiungere le strisce e quelli che pretendono di passare per forza, non ci facciamo mancare nulla. Un problema culturale oltre che di viabilità. Ps. Non dimentichiamoci dei tanti anziani di cui tutti ci siamo domandati più volte con quale criterio hanno ottenuto, negli anni, il rinnovo della patente. Ma questa è un’altra storia.

 

 

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy