ECCO LA PRO LOCO DI FABRIANO PER IL RILANCIO DELLA CITTÀ

Presentata, questa mattina, la Pro Loco a Fabriano. La conferenza stampa in Comune alla presenza del sindaco, Gabriele Santarelli, e dell’assessore Barbara Pagnoncelli. Questo è il consiglio direttivo: Presidente Paolo Mearelli; vicepresidente Fabio Ciarlantini. Consiglieri: Don Umberto Rotili, Katia Stazio, Sisto Traballoni, Nicola Cristalli, Mirko Casoni, Claudio Aliabello, Fabrizio Palanca. Socio numero uno Massimo Magi.

Nei prossimi giorni avrà luogo l’iscrizione ufficiale all’albo delle Pro Loco in ambito regionale che dà diritto anche a una serie di agevolazioni. Soddisfatto il sindaco che ha specificato come questo “era un obiettivo proprio del mandato perché la Pro Loco permette di avere più Strumenti più mezzi per valorizzare la città da una ricerca effettuata – spiega Santarelli – è emerso che ci sono tre Pro Loco di cui una solo iscritta in regione ormai 50 anni fa e all’Unplu, ma che aveva perso il ruolo e il senso proprio della Pro Loco. Non avendo i requisiti i referenti sono stati chiamati e non hanno fatto problemi nello sciogliere la vecchia Pro Loco”. Il presidente, Paolo Merelli ha evidenziato come l’idea è nata “negli anni del Palio. Si può fare molto come organizzazione per promuovere la città, ci saranno – spiega – eventi che puntano al rilancio di Fabriano. La Pro Loco è un contenitore dove tutti possono mettere qualcosa per sviluppare il territorio”. Presentato anche il logo che ospita la Fontana Sturinalto, il Palazzo del Podestà è il fiume Giano. 12 gli associati al momento, l’obiettivo è di arrivare a 1000 soci nell’arco di alcuni anni. Il primo evento avrà luogo il 16 settembre: sarà un percorso lungo le frazioni di San Cassiano, Cupo, Vallina dal titolo “Magnofori”, un tour, un giro itinerante nei paesi coinvolgendo anche chi produce prodotti tipici.

M.A.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy