TRE CASE A SOQQUADRO IN VIA DON MINZONI, FURTO DA 20MILA EURO

Emergenza furti a Fabriano. Sabato sera, infatti, intorno alle ore 20, i ladri hanno messo a soqquadro tre villette bifamiliari in via don Minzoni, nel quartiere della Misericordia. Prima hanno forzato porte e finestre, poi sono entrati, hanno rovistato dappertutto mettendo a soqquadro diverse stanze, poi hanno rubato denaro contante, oggetti di valore, gioielli e anche un televisore da 55 pollici. Viste le dimensioni potrebbe essere stato caricato su un furgone parcheggiato davanti a queste tre villette. Nessuno ha visto o sentito nulla. Il bottino complessivo, secondo, una prima stima, è di 20mila euro. Danni in tutti gli edifici per diverse migliaia di euro. Prima della fuga il tentato colpo a un’altra casa: qui, però, il piano non è riuscito perchè l’allarme è scattato immediatamente e i ladri sono dovuti fuggire subito. Un raid vero e proprio quello che ha colpito, sabato sera, via don Minzoni. Nel primo caso i ladri si sono introdotti al pianterreno forzando la porta finestra per rubare il televisore, alcune banconote in contanti e anche i caricabatterie dei cellulari. “Ero a cena a Sassoferrato – ha raccontato il proprietario – e quando sono tornato mi sono trovato davanti una scena devastante che mi ha fatto male: casa era completamente a soqquadro, tutte le stanze rovistate”. Poi la banda si è arrampicata al piano superiore: anche qui i proprietari non c’erano. I ladri hanno cercato dappertutto e rubato denaro e gioielli. La banda di ladri acrobati ha preso di mira una terza abitazione sita sempre al secondo piano di un’altra villetta bifamiliare. Qui solo tanti danni. Sono in corso le indagini da parte delle forze dell’ordine.

Controlli potenziati (dal nostro archivio, 14 aprile 2018)

A distanza di due mesi dal furto nel quartiere Piano e al successivo arresto da parte dei carabinieri, è stata ritrovata la refurtiva rubata nel corso di un blitz dei due giovani marocchini di 29 e 35 anni in uno studio medico situato nel centro storico della città della carta. I militari, dopo lunghe indagini, sono riusciti, all’interno di uno stabile situato a Fabriano, a recuperare il misuratore di pressione e altre apparecchiature mediche che erano state rubate alcuni giorni prima che i due mettessero in piedi in piano per entrare nella vecchia sede delle Cartiere Miliani e nel ristorante “La griglieria dell’allevatore”. Per entrare nell’ambulatorio forzarono, in piena notte, la finestra e all’interno asportarono apparecchi sanitari per un valore complessivo di 2mila euro. Ora la merce è stata riconsegnata al legittimo proprietario e i due giovani denunciati per furto.

m.a.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy