IN PIU’ DI 5MILA SENZ’ACQUA POTABILE NEL QUARTIERE BORGO

+ aggiornamento, sabato 8 luglio 2017, ore 12,30 +

Acqua ancora non potabile nel quartiere Borgo di Fabriano. Con molta probabilità bisognerà attendere almeno fino a lunedì per effettuare un nuovo esame all’acqua della conduttura Fab 28 e altri due giorni prima di avere l’esito delle analisi. Autobotte sistemata anche oggi presso la scuola Mazzini, in via Fabbri. Supermercati presi d’assalto per l’acquisto di bottiglie d’acqua. Il divieto riguarda: Località Civita, via Martiri di Kindù, via Fornaci, via Don Pietro Ragni, via Sassi, via Otello Biondi, località Cortina San Nicolò, via Martiri delle Foibe istriane, via Rizzi, via Brodolini, via Romagnoli, via San Cristoforo, via Caduti di Nassiria, via Merloni, via Pascoli, via Rossi, località Ca’ Maiano, località Trigo, via Martiri della libertà e via Ciampicali. L’approvvigionamento avviene h24 con autobotte parcheggiata in prossimità della scuola elementare Mazzini. A seguito di chiarimenti da parte dei residenti si precisa che VIA CARLO URBANI è esclusa dall’ordinanza perchè l’arriva arriva da un’altra linea acquedottistica.

Acqua non potabile. Più di 5mila persone senz’acqua nel quartiere Borgo di Fabriano. Il Servizio Igiene degli Alimenti e Nutrizione dell’Asur Marche Area Vasta 2 ha comunicato oggi, 7 luglio 2017,  al Comune, la non potabilità dell’acqua erogata dalla linea acquedottistica Fab 28 di via Martiri di Kindù a causa del superamento del parametro Escherichia Coli e Coliformi.

Il Sindaco Santarelli ha emesso un’ordinanza (n. 223 del 07.07.2017) di divieto di utilizzo dell’acqua potabile proveniente dalla linea predetta, ordinando alla Multiservizi di attivare delle procedure di fornitura sostitutiva di acqua alla popolazione ed eseguire la verifica delle procedure di disinfezione; applicare nel più breve tempo possibile dei relativi interventi tecnici di correzione e risanamento inviando all’ASUR MARCHE Area Vasta 2 ed al Comune una specifica relazione nella quale siano dettagliate le origini del fenomeno e le eventuali ripercussioni nel sistema di distribuzione, gli interventi attuati e le azioni correttive, le risultanze analitiche di verifica che possa caratterizzare la situazione. E’ opportuno sottolineare, spiega la nota, che è vietato l’uso dell’acqua a scopo potabile ed alimentare (bere, lavare frutta e verdure, ecc.) mentre è possibile utilizzare l’acqua per tutti gli altri consumi.

Le vie interessate

Località Civita, via Martiri di Kindù, via Fornaci, via Don Pietro Ragni, via Sassi, via Otello Biondi, località Cortina San Nicolò, via Martiri delle Foibe istriane, via Rizzi, via Brodolini, via Romagnoli, via San Cristoforo, via Caduti di Nassiria, via Merloni, via Pascoli, via Rossi, località Ca’ Maiano, località Trigo, via Martiri della libertà e via Ciampicali. L’approvvigionamento avverrà con autobotte nel parcheggio scuola elementare Mazzini.

m.a.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy