“GIOCHI AL BUIO, AI GIARDINI PUBBLICI DOBBIAMO USARE LA PILA”

Residenti e turisti alle prese con i disservizi. Dopo il giallo dell’erba alta andato avanti per più di un mese, ai Giardini pubblici Regina Margherita di Fabriano manca pure la luce. Piccoli e grandi trascorrono le serate in attesa del Palio di San Giovanni al buio e le mamme sono costrette a portare i bambini, dopo cena, a giocare sull’altalena e sullo scivolo al buio. Con tono polemico sollecitano l’intervento dei tecnici comunali per sistemare i lampioni posizionati lungo i viali del parco. Per ovviare a questo inconveniente, intanto, alcune si sono attrezzate con la pila. “Frequentare il parco – hanno detto alcune mamme – è diventato pericoloso. Dopo cena, con queste belle giornate, non possiamo portare i figli a giocare in un’area gioca con l’illuminazione fuori servizio”. Così (vedi foto) si presentava lunedì sera l’area dei bambini ai giardini Regina Margherita. “Una situazione inaccettabile” hanno riferito alcune mamme a spasso con il passeggino tra i vialetti oscuri. Ieri alcuni turisti che hanno visitato il Museo della Carta non hanno potuto non criticare le condizioni igienico-sanitarie dei servizi igienici situati all’ingresso dei giardini.

Marco Antonini

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy