ARRESTATA NONNA SPACCIATRICE

Da tempo i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Jesi agli ordini del maggiore Iurlaro erano venuti a conoscenza che una donna pensionata era attualmente una delle principali spacciatrici di cocaina sulla piazza di Jesi. Approfonditi gli accertamenti, i militari scoprono che effettivamente una donna di 64 anni italiana di origini albanesi, gestiva – al momento – buona parte dello spaccio su Jesi. Dopo vari servizi di appostamenti e pedinamenti, avendo riscontrato un particolare andirivieni dall’abitazione della donna, ritenendo fondato motivo che lei potesse detenere una notevole quantità di cocaina, verso le ore 08 di giovedì mattina, i carabinieri fanno irruzione nel suo appartamento, dove, all’interno della camera da letto, nascosti sotto il cuscino del letto, rinvengono numerosissime dosi di cocaina termosaldate pronte per essere spacciate. Continuando l’attività di ricerca, gli operanti scoprono ulteriori dosi, nonché un altro pezzo di droga ancora da confezionare, per un peso complessivo di oltre 60 grammi. La donna, V.H., 64 enne, vedova e nonna di due nipoti, trovata anche in possesso di materiale di confezionamento e bilancino di precisione, per ulteriori approfondimenti è stata condotta in caserma, ove, al termine degli accertamenti di rito, stante gli incontrovertibili elementi a carico, è stata dichiarata in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il PM di turno, informata dell’arresto, ha disposto la traduzione della donna presso il carcere di Villa Fastigi di Pesaro, in attesa del rito direttissimo. Continua la lotta serrata al traffico degli stupefacenti da parte dei Carabinieri della Compagnia di Jesi, impegnati a contrastare ogni forma di illegalità, con particolare attenzione ai reati contro il patrimonio.

CS

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy