ARRIVANO I RINFORZI, PIU’ PATTUGLIE PER I CONTROLLI NEL FABRIANESE

Tentato furto a Marischio. Paura sabato sera nella popolosa frazione dove marito e moglie sono stati svegliati alle 23,30 dall’allarme inserito segno che qualcuno stava cercando di entrare in casa. Un episodio che conferma, ancora una volta, l’emergenza furti che sta vivendo il comprensorio alle prese con bande diverse che operano sia di giorno (tra e ore 17 e le 20) che di notte.

Pattuglie e controlli

L’Amministrazione comunale ha confermato l’arrivo di più forze dell’ordine per monitorare il comprensorio. “Le pattuglie anti sciacallaggio arrivate dall’Emilia Romagna per l’emergenza sisma – ha detto il sindaco Giancarlo Sagramola – hanno terminato il loro lavoro a gennaio. Abbiamo osservato, però, che ci sono ancora tante case inagibili e così, in accordo con polizia, carabinieri e guardia di finanza, ho scritto al Questore di Ancona Oreste Capocasa per chiedere la riconferma del servizio. La risposta affermativa non si è fatta attendere e recentemente il Dipartimento anticrimine dell’Umbria è arrivato in città. Abbiamo più pattuglie a Fabriano e nelle frazioni per il controllo giorno e notte del territorio”. Anche a Sassoferrato i residenti hanno chiesto più controlli contro i tanti furti avvenuti, negli ultimi mesi, nelle abitazioni situate lontano dal centro cittadino. “Chiediamo al sindaco Ugo Pesciarelli – hanno detto alcuni anziani – l’acquisto di telecamere di sicurezza da posizionare in tutta la zona”.

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy