D’INNOCENZO ATTACCA: ‘HANNO DISTRUTTO IL CENTRO DESTRA A FABRIANO”

Continua a prendere forma la lista civica che vede Silvano D’Innocenzo come probabile sesto candidato sindaco del Comune di Fabriano. A pochi giorni dalla conferenza stampa del centro destra che ha presentato Vincenzo Scattolini, il candidato di Fratelli d’Italia, Lega e Democrazia Cristiana, D’Innocenzo attacca proprio i coordinatori locali Pellacchia, Argalia e Biondi. “Diffidiamo da definirsi lista di centro destra visto che sono litigiosi e poco moderati. A loro va attribuita la responsabilità di aver distrutto il centro destra, come è stato già fatto a livello nazionale. Nessuno, poi,  ci ha contattato per chiedere nulla: come è possibile che ci lasciano le porte aperte? Non era meglio convocarci prima?” ha detto il consigliere comunale di Forza Italia che prende le distanze anche dal partito che ha sempre sostenuto. “Visto il comportamento dei vertici provinciali – ha ribadito – stiamo decidendo di abbandonare ufficialmente Forza Italia. La colpa è dell’ingerenza anconetana che ha invaso la città e la sta ricattando”. Le elezioni comunali sono state fissate per l’11 giugno e la campagna elettorale è ancora lunga e le sorprese non sono ancora finite. E’ chiaro però che a contare sono sempre di più le persone e meno i partiti. “I voti siamo noi – ha detto ironicamente Silvano. – Quello che conta è il radicamento tra la gente e non il simbolo di partito. La nostra lista civica sarà chiaramente opposta al Pd e più competente ed efficace di quella del Movimento 5 Stelle”. Una cosa è certa: a vincere saranno le idee concrete per valorizzare la città e invertire la rotta in un comprensorio che non ha più ossigeno per andare avanti così.

Marco Antonini

 

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy