LE RONDE DEI CITTADINI A CERRETO D’ESI CONTRO I FURTI

Troppi furti sia di giorno che di notte, poche forze dell’ordine a disposizione in un territorio vasto da controllare e i cittadini si organizzano da soli per difendere Cerreto d’Esi dai malviventi con le ronde invocando l’arrivo dell’esercito. Non basta il terremoto con un centinaio di sfollati, ora l’emergenza sicurezza ha raggiunto livelli elevati tanto che i ladri hanno agito, indisturbati, anche nelle ore pomeridiane.  Sale la paura tanto che alcuni anziani soli si sono trasferiti a casa dei figli per evitare il rischio di trovarsi i ladri in camera. La proposta choc è di alcuni cittadini che scendono in campo per controllare le vie cittadine con le ronde sperando che il messaggio arrivi anche alle istituzioni: servono più forze dell’ordine nella piccola cittadina per bloccare il fenomeno dei furti. E’ anche l’occasione per alzare la voce e sollecitare il sindaco Giovanni Porcarelli a chiedere più forze dell’ordine alla Questura di Ancona e al Comando regionale dei Carabinieri.

L’emergenza

Ancora furti tra Fabriano, Cerreto d’Esi e Sassoferrato. I ladri hanno preso di mira Marischio e hanno tentato di entrare in due villette, ma non ci sono riusciti grazie all’allarme inserito che li ha fatti arrendere subito. Con esito diverso i balordi si sono spostati di pochi chilometri e sono riusciti ad introdursi, poco dopo le ore 22, in un appartamento a Felcioni di Sassoferrato dove hanno asportato oro e ricordi di famiglia per un valore di circa mille euro. Poi sono fuggiti facendo perdere le proprie tracce. Recentemente un furto è stato messo a segno in pieno giorno a Cerreto d’Esi e altri tre in piena notte nelle vie Garibaldi, Moro e Seneghini. I ladri hanno forzato la porta finestra e, una volta dentro l’edificio, l’hanno messo a soqquadro e poi sono fuggiti con diverse collane e anelli d’oro per un importo di duemila euro. Alcuni testimoni hanno subito contattato le forze dell’ordine segnalando la presenza di un’Audi nera sospetta, auto usata, molto probabilmente, per la fuga. Potenziati i controlli. Alcune settimane fa, intanto, i militari sono intervenuti nella parrocchia della Misericordia di Fabriano, su invito del parroco don Umberto Rotili, per fornire informazioni utile ai fedeli per prevenire i furti.

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy