“I RACCONTI DI CHI ARRIVA”, L’ACCOGLIENZA PRIMA DI TUTTO NELL’AMBITO 10

Ieri mattina, presso la Sala Giunta del Comune di Fabriano, si è svolta la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa “Sconfiniamo, racconti di chi arriva”, che vede coinvolti tutti i comuni dell’Ambito Territoriale 10. Tra i presenti l’Assessore alla Cultura Barbara Pallucca, il Coordinatore Generale dell’Ambito Lamberto Pellegrini, il Presidente della Consulta Delfino Bocci, l’Assessore ai Servizi Sociali del comune di Cerreto d’Esi Giuliana Latini, Margherita Totari in rappresentanza della Commissione Pari Opportunità, Don Marco Mondelci per l’Associazione Pace in Terra, Sascha Smerzini per il COOSS immigrazione, Federica Satolli per il Gruppo Umana Solidarietà, Federica Falsetti di Libera Fabriano, Marco Guerci per Vivere Onlus di Senigallia e Martina Bregallini in rappresentanza del gruppo degli Scout ed a coordinamento un po’ di tutti gli organi di questo grande apparato; citati e ringraziati anche il Centro Sociale Fabbri, L’Azione Cattolica, Cgil, Cisl e Uil.

“Il nome dell’iniziativa, Sconfiniamo, non è certo casuale: è importante smettere di vedere i migranti come stranieri e la conoscenza è il mezzo più immediato ed efficace che può portare a coesistere, a vivere meglio in un insieme privo di barriere mentali”, esordisce l’Assessore Pallucca. “Prima viene la conoscenza, quindi, solo poi si può cominciare a parlare di integrazione; ed a questo programma di conoscenza hanno aderito anche le scuole, dove Alì Ehsani, che vive e studia a Roma, presenterà il libro “Stanotte guardiamo le stelle” che ha scritto per La Feltrinelli, nella massima disponibilità nel raccontarsi in una chiave indubbiamente vicina ai nostri studenti, vista la sua giovane età”. E questa rete di associazioni e soggetti è fondamentale agli scopi preposti, nella promozione di iniziative di sensibilizzazione ed eventi stimolanti per progettare qualcosa tutti insieme, aprendo una strada che colleghi gli aspetti sociali, sanitari e legali. “La Consulta tutta è coinvolta nell’iniziativa, nella piena consapevolezza che stiamo trattando una materia molto delicata ed anche molto caricata negativamente dal bombardamento mediatico giornaliero, che di certo non aiuta. Speriamo di riuscire a liberarci di questo fardello”, afferma Delfino Bocci, seguito da Lamberto Pellegrini: “È un momento molto importante per tutti i nostri comuni, uniti in una progettualità che fa onore alle nostre strutture pubbliche”. “Chi viene da fuori ha una visione diversa che ci può solo arricchire”, queste le parole di Federica Falsetti, rafforzate dai rappresentanti di Cerreto e Sassoferrato: “Eliminare le barriere e la diffidenza è l’unica via percorribile” e dalle parole di Martina Bregallini: “Solo attraverso il racconto di chi arriva si può sensibilizzare e pensare di abbattere i pregiudizi”.

Il programma

Da non perdere il primo appuntamento di venerdì 7 Ottobre a Fabriano, presso la Biblioteca R. Sassi, dalle 17.30 un fitto programma che include la presentazione del libro di Alì Ehsani prevista per le 19.00 e che terminerà alle 20.30 con un informale apericena. Seguiranno gli appuntamenti del 14 Ottobre a Sassoferrato, Palazzo Oliva, dalle ore 21.00; Sabato 15 Ottobre a Cerreto d’Esi, presso la Sala dello Stemma e Piazza G.Marconi, a partire dalle ore 17.00 per chiudere alle 19.45 con un apericena. Mercoledì 19 Ottobre a Fabriano, presso l’Antistadio, torneo di Calciotto; venerdì 21 sempre a Fabriano, presso la Biblioteca R. Sassi, a partire dalle 17. A concludere la Conferenza è l’appello di Barbara Pallucca: “Un grande primo passo, questo, verso un’apertura costruttiva, ma quello che ci auguriamo è che poi questo percorso continui e non si fermi il 21 ottobre; le nostre strutture, a partire dalla Biblioteca, restano attivamente aperte a qualsiasi iniziativa che sia conforme allo spirito positivo dell’accoglienza e della conoscenza”.

Paola Rotolo

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy