Hotel Gentile, vendita all’asta

Fabriano – All’asta diversi mesi dopo l’hotel Janus, quattro stelle, il secondo hotel simbolo della città della carta, il Gentile. La struttura, inaugurata nel 1987 in via Di Vittorio, quartiere Santa Maria di Fabriano, a due passi dall’attuale caserma del distaccamento cittadino dei Vigili del fuoco, attende un acquirente. Sono lontani gli anni dell’industria, quelli ricchi di professionisti che pernottavano a Fabriano. Anno dopo anno, infatti, i grandi alberghi non hanno retto una crisi senza precedenti che ha messo in ginocchio l’entroterra. E il turismo, da solo, non è bastato a ripagare le spese che i grossi hotel hanno. Per quanto riguarda l’hotel Gentile l’asta giudiziaria si svolgerà il prossimo 8 febbraio, alle ore 16. Modalità di vendita: asincrona telematica. Termine presentazione offerta il sette febbraio alle ore 12. Prezzo base: 2.566.700 mila euro. Offerta minima: 1.925.025 mila euro. Il sito aste giudiziarie fa sapere che ci sono “diritti di piena proprietà su immobile – albergo con corte esclusiva. L’immobile è un hotel quattro stelle di quattro piani fuori terra, un sottotetto e due piani interrati”. Metri quadrato: 1.500. Solo la sala ristorante è di circa 350 metri quadrati. Ciascuno dei tre piani soprastanti il piano terra ha quattordici camere, con relativi bagni. Nel sottotetto vi sono ulteriori undici camere con bagno. Secondo Tripadvisor “l’Hotel Gentile da Fabriano dispone di 90 camere e 6 suites, di un funzionale salone conferenze per più di 250 persone e di varie salette meeting e comodi salotti. L’ Hotel, situato a 1 km circa dal centro storico ed a 15 minuti d’auto dalle Grotte di Frasassi, è dotato di vasti spazi elegantemente arredati, di attrezzature e servizi in grado di assicurare il massimo comfort e di garantire un piacevole soggiorno: free internet, palestra ad uso esclusivo dei clienti dell’hotel, ampio parcheggio e spazi verdi. Tutto immerso in un’atmosfera tranquilla e raffinata. In merito al sisma del 2016 informiamo che la struttura è conforme alle norme antisismiche e che non ha subito alcun tipo di danno strutturale”. A febbraio scorso, invece, l’annuncio di una nuova asta giudiziaria per l’Hotel Janus, via Toti, a Fabriano. Prezzo base: 2milioni 551mila euro.  Costruito nel 1969 dalla famiglia Merloni, (restaurato completamente nel 2009, pochi anni prima di essere venduto), negli anni d’oro dello sviluppo industriale della città, è stato meta di manager e professionisti del mondo dell’elettrodomestico e non solo provenienti da tutto il mondo. Un altro segno di una Fabriano che non c’è più.

Marco Antonini

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy