IL BILANCIO DELLE VITTIME SALE A 295

“Il bilancio delle vittime del terremoto del 24 agosto è salito a 295, perché ieri è stato recuperato un altro corpo”: lo ha reso noto il capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio, intervenendo all’assemblea plenaria della Conferenza dei presidenti dei consigli regionali, riunita a Roma. Il riferimento sarebbe al giovane afgano il cui corpo è stato localizzato sotto le macerie. Curcio ha sottolineato come si tratti di un bilancio particolarmente “drammatico e tragico” rispetto alla popolazione che risiede in quei territori.

Oggi, intanto, comincerà la “fase di dialogo e ascolto” per quanto riguarda la ricostruzione del dopo terremoto. Lo ha detto il premier Renzi aggiungendo che proprio oggi si farà “il punto della situazione delle ricostruzione insieme al commissario Vasco Errani”.  “Casa Italia è un progetto di tutto il Paese, al quale ci avviciniamo più da padri che da rappresentanti del governo”, ha aggiunto.

PASSERELLE DI LEGNO FRA LE TENDE… E LA PIOGGIA

Assi in legno come passerelle tra le tende nel campo di Acquasanta Terme, dove sta piovendo intensamente. “Per ora ce la facciamo – dice il sindaco Sante Stangoni -, speriamo che la pioggia non aumenti, altrimenti…”. Tecnici del Comune e addetti della Protezione civile hanno lavorato, in preparazione dell’ondata di maltempo che si è abbattuta sulle zone terremotate, pulendo tombini e rinforzando i canali di scolo. Nella tendopoli ci sono 22-23 tende, un’altra ventina sono dislocate nelle varie frazioni e sono quelle la cui situazione è più difficile da controllare. “Abbiamo 400-500 persone che dormono fuori casa – aggiunge Stangoni -, nelle tende o in macchina”. Tra le note positive, indicate dal sindaco, “non fa freddo”. (Ansa)

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy