IL Mc A FABRIANO, LA BONIFICA E LA ROTATORIA

È sempre più discussa a Fabriano la questione McDonald’s, il colosso del fast-food celebre in tutto il mondo, che pare proprio stia per approdare anche nella nostra Città. Per fare finalmente il punto della situazione abbiamo incontrato il sindaco Giancarlo Sagramola.

“A seguito dell’ultimo Consiglio Comunale tenutosi in merito, è stata emessa la Delibera di approvazione dell’accordo procedimentale per la realizzazione del progetto, con l’obbligo di adeguarlo alle prescrizioni stabilite nella stessa, che in tempi brevi dovrà essere ulteriormente approvata anche dalla Conferenza dei Servizi”, ci spiega il Sindaco che prosegue entrando nel dettaglio: “Come emerge dalla delibera, la Ditta Magazzini Gabrielli S.p.a. di Ascoli Piceno intende realizzare due edifici di tipo commerciale nella zona di Via Dante e più precisamente, un supermercato, a seguito di bonifica della zona selezionata, per una superficie coperta pari a 1900 mq dei potenziali 5130 mq usufruibili ed, orientativamente di fronte, un altro stabile per una superficie coperta di 700 mq, da destinare poi proprio all’attività del fast-food McDonald’s”.

“Nell’accordo la Ditta si impegna inoltre a realizzare, completamente a sue spese, una rotatoria all’incrocio di Viale Stelluti Scala, Via Dante e Piazzale Matteotti, come da progetto preliminare redatto dal Comune di Fabriano, compresa la sistemazione dei marciapiedi e dei passaggi pedonali interessati, tra i quali uno rialzato su Via Dante in prossimità ed a connessione delle Aree direzionali e commerciali”, aggiunge Giancarlo Sagramola.

“La variante urbanistica relativa all’accordo dovrà essere approvata solo a seguito della conclusione dell’iter di bonifica. Attualmente per ciò che concerne la bonifica è stato approvato il “piano di caratterizzazione” a cui dovrà seguire il progetto di bonifica in relazione alle destinazioni d’uso previste e, quindi, successivamente i relativi interventi.”

La proposta di variante, come scritto agli atti, non può che essere considerata migliorativa per il conseguimento degli interessi pubblici della nostra Città, in quanto il quartiere verrà riqualificato attraverso l’eliminazione di aree industriali ed abitative ormai dismesse e da anni ridotte in stato di indecoroso degrado. Inoltre bisogna considerare positivamente anche la previsione di aree di tipo commerciale e direzionale nell’area del Vecchio Campo Sportivo che, per la sua stessa locazione, dimensione ed accessibilità appare territorialmente vocata agli usi proposti, tutti funzionali alla rigenerazione della superficie suddetta, come anche previsto dal DOST. “Cerchiamo di evitare polemiche inutili e di favorire progetti che possano essere molto vantaggiosi per il nostro territorio se guardati con lungimiranza” : conclude così il Sindaco glissando, nemmeno troppo velatamente, sulle critiche sollevate in difesa di un’alimentazione sana che, di certo, nessuno sta pensando di proibire.

Paola Rotolo

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy