ZAMPARINI DOPO IL CONSIGLIO COMUNALE: ‘LA COERENZA NON HA PREZZO’

Venerdì 22 luglio si è svolto il consiglio comunale per  approvare l’assestamento generale di bilancio e la salvaguardia degli equilibri per l’esercizio 2016. Va premesso che il nostro consigliere Zamparini non è potuto essere presente, ma che comunque in quella seduta, ad ascoltare tra il pubblico, c’era un nostro rappresentante. Il consiglio comunale è stato convocato in questa adunanza per apportare delle variazioni di assestamento generale di bilancio di previsione e soprattutto per adeguare gli stanziamenti ( donazione qs group, contributi regionali) all’andamento della gestione, principalmente per la gestione investimenti. E’ previsto infatti, entro il 31 luglio di ogni anno, per legge ,il termine ultimo per la presentazione delle variazioni di assestamento generale di bilancio. In altre parole in questo modo l’amministrazione può utilizzare queste cifre che vanno ad incrementare il bilancio votato già il 16 giugno scorso. A questo punto le delibere fatte dalla giunta per la demolizione case Volpini 32.000€, manutenzione straordinaria automezzi 4.500€, senso unico in via XXIV maggio 3.500€ e manutenzione straordinaria del cimitero ( verde e cancelli automatizzati) 10.000€ ,divengono immediatamente eseguibili dato che l’amministrazione con la donazione di 50.000€ del sindaco e la variazione di bilancio approvata  non hanno più impossibilità nel procedere. La cosa allucinante signori miei è come si è svolto questo consiglio comunale. Diamo atto al consigliere Grillini di aver lavorato insieme ad alcuni componenti del suo gruppo al ritrovamento di carte storiche che attestano il valore storico dell’immobile Case volpini per la salvaguardia dello stabile stesso, ma rimaniamo  allibiti di come si sia svolta la votazione effettiva.

Nei giorni precedenti il consiglio comunale si sono susseguiti una serie di articoli da parte del gruppo Cambiamenti anche completamente discordanti tra loro come”.. la demolizione palazzo Volpini prevede la demolizione e la realizzazione al suo posto di un parcheggio; questa è un’opera a nostro parere che ha un senso, anche se sembra che la donazione ricevuta a suo tempo avesse una destinazione diversa, in quanto è sicuramente una fonte di pericolo e di degrado della zona dove sono presenti giardini e scuole” così afferma il consigliere  Sandro Cimarossa poi si legge in un altro articolo “ ..Tornando alla delibera, Cambiamenti ha esternato la propria contrarietà alla demolizione immediata e chiederà tramite un’interrogazione di sospendere la delibera per almeno 6 mesi”.. così affermano il gruppo di lavoro Pellegrini, Cassano e Ciarabalà. Precisiamo che anche in altri commenti, alcuni esponenti dello stesso gruppo di lavoro, hanno espresso la loro contrarietà all’abbattimento dichiarando:”se ci fosse un privato a finanziare l’abbattimento si potrebbe trovare anche il modo per il restauro…oggi giorno abbiamo moltitudine di possibilità a progetto x il finanziamento come il crowdfunding e se si lavora sui finanziamenti europei è più facile ottenerli con progetti preparati a regola d’arte dove se si prevedono forme di recepimento di fondi anche da privati. E invece qui a Cerreto si distrugge e non si crea…” oppure: “E’ innegabile lo stato di degrado in cui versa il manufatto, anche se il dubbio che la stessa cifra occorrente per la demolizione potrebbe coprire una robusta e duratura messa in sicurezza dello stesso rimane…”. E non finisce qua, poiché in un video su Facebook il consigliere comunale Carnevali  ha preso una posizione contro l’amministrazione per quanto riguarda la gestione del cimitero intervistando l’ex custode Simoncini , ed anche in altri comunicati hanno espresso la loro contrarietà all’attuale  gestione del  cimitero. Noi e crediamo in primo luogo i cerretesi, dobbiamo capire, o sono a favore della demolizione per fare un parcheggio o sono per la salvaguardia dello stabile, o sono per un custode al cimitero che pulisce e apre e chiude lo stesso o sono contenti di avere dei cancelli automatici. Perché effettivamente e paradossalmente in consiglio comunale questi signori hanno votato favorevoli alla variazione di bilancio, e così facendo hanno dato credito alla maggioranza di poter procedere con 2 voti favorevoli del gruppo Cambiamenti sia alla demolizione di case Volpini, sia all’impianto dei cancelli automatici del civico cimitero e via dicendo.

A noi pare che si stia brindando alla salute del Sindaco! Almeno il consigliere  Grillini si è astenuto. Oltretutto non hanno  nemmeno condannato in consiglio comunale la donazione fatta dalla società del sindaco e allo scopo a cui è destinata, mentre negli articoli passati , almeno non approvavano il suo impiego dichiarando: “ e soprattutto in un momento in cui STIAMO TAGLIANDO i fondi per alcune funzioni sociali, la generosità non poteva essere indirizzata diversamente?” Qui la confusione è totale!! Perché scrivono una cosa e poi votano favorevoli ? Qual’ è a questo punto la posizione ufficiale del gruppo Cambiamenti? Forse si avvallano del fatto che nessun cittadino sia mai presente al consiglio comunale e poi nei loro articoli possono scrivere e giustificarsi come vogliono, tanto nessuno replica??  Perché anche in altre occasioni, come anche questa volta,  il loro voto è difforme? Una minoranza non dovrebbe essere un corpo solo quando si tratta di votare? Consideriamo anche che in questo consiglio comunale, tra il pubblico, c’erano solo 2 persone. Dopo un anno di governo sembra che una parte di Cambiamenti si stia immedesimando nella maggioranza e di questo non ci meravigliamo, dato che lo stesso sindaco fece anche i complimenti nel consiglio comunale del 16 giugno al consigliere Cimarossa per la collaborazione. Il sindaco era assente ma dal canto suo si sarà fatto grosse risate, sul procedimento della votazione. Nella variazione erano previsti in entrata anche circa 60.000€ di contributi regionali che saranno destinati per la sistemazione straordinaria delle strade comunali. E’ scontato che se il nostro consigliere fosse stato presente, il suo voto sarebbe stato di netta contrarietà, non per i contributi regionali, ma per la donazione effettuata dalla QS GROUP( Sindaco), non vogliamo ripeterci dato che abbiamo già definito la nostra posizione a riguardo nel comunicato “Il comune di Cerreto d’Esi SPA”.

Il voto di contrarietà era doveroso anche per il semplice motivo che questa variazione è strettamente collegata al bilancio previsionale 2016 dove abbiamo votato contrari, soprattutto per i tagli nel sociale che questa maggioranza ha apportato. Oltretutto siamo contrari all’abbattimento dello stabile Volpini e non riteniamo necessarie le opere che quest’amministrazione andrà ad effettuare perché non le riteniamo urgenti e di effettiva esigenza per la collettività. Resta il semplice fatto che noi da parte nostra non spianeremo mai la strada ad una politica volta all’interesse privato e non pubblico, poiché per quanto riguarda la demolizione di case Volpini il Sindaco dovrà prima o poi far sorgere il suo progetto, poi vedremo il tempo a chi darà ragione..altro che parcheggio!!

Marco Zamparini – Consigliere comunale Pcl Cerreto d’Esi

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy