SASSOFERRATO ALLA PARI DI WATERLOO, UN WEEK END NEL PASSATO

L’idea è della Pro Loco di Sassoferrato e dell’assessorato alla cultura e al turismo del Comune, che con la professionalità del progetto Ad Pugnam Parati sfida le grandi rievocazioni storiche nei luoghi esatti dove sono avvenute le battaglie. Pertanto questo fine settimana, vicino al Parco Archeologico di Sentinum, Sassoferrato ridiventa il teatro di una delle battaglie più cruente della Storia. Quella della “Battaglia delle Nazioni” risalente al 295 a.C. in cui l’Esercito Romano vinse sulla Lega dei Gallo-Sanniti. Una battaglia raccontata da Livio nell’opera Ab urbe condita, dove morirono 25.000 nemici di Roma, furono fatti prigionieri 8000 combattenti e tra gli uomini del comandante Decio Mure, più irruento, si contarono 7000 caduti mentre tra quelli del Comandante Fabio Rulliano, che usò una tattica difensiva, più di 1700. Con questa spettacolare rievocazione, che monopolizzerà il 30 e il 31 luglio, per due giorni oltreduecento rievocatori in costume del progetto Ad Pugnam Parati con impressionanti e fedeli scenografie in un’area vasta 15 ettari, Sassoferrato ricollega i suoi paesaggi ad un momento fondamentale della storia dell’impero romano. L’occasione non solo di rivivere l’atmosfera del conflitto ma anche momenti di vita quotidiana, che trasformano il sentinate in un libro di Storia a cielo aperto.

Il programma

La cooperativa Happennines che gestisce il parco archeologico Sentinum organizza visite guidate. E’ possibile visitare il parco il sabato, di mattina alle ore 11 e nel pomeriggio ogni ora dalle 15 fino alle 19. Di domenica invece alle ore 10, 11 e 15.15. Per il museo, collocato a fianco del palazzo comunale in Castello, le visite sono libere dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19 salvo la domenica che prevede l’ultimo ingresso alle ore 17. Per chi preferisce una visita guidata sono programmate sabato alle 12 e alle 17 mentre la domenica solo alle ore 12.

Sabato 30 luglio dalle ore 15 fino alle 21 e domenica 31 luglio dalle ore 10 fino alle 17, nel Castrum, l’accampamento fortificato degli eserciti romani, saranno allestiti laboratori didattici dedicati a grandi e piccini per conoscere le diverse componenti dell’esercito romano (Velites, Hastati, Principes e Triarii), la cavalleria, i giochi e i passatempi dell’antica Roma e le bellezze di Roma con i gioielli, la cosmesi e il modo in cui si misuravano tempo e spazio. Mentre presso l’accampamento gallico e sannita: percorsi sulla storia, la cultura e gli armamenti dell’esercito confederato, sulla ceramica italiota, la lavorazione dei metalli e il conio dei Galli e sulle donne che seguivano gli eserciti e un laboratorio di tessitura. Previste sabato alle ore 16 e domenica alle 15, dimostrazioni di tiro con arco e frombola; sabato alle 18, l’addestramento delle truppe.

Per gli spettacoli veri e propri, l’appuntamento è doppio. Sabato alle 21, si rievoca il tradimento degli Etruschi con i duelli e i colpi di scena la notte prima della battaglia. Domenica alle 17, la battaglia e lo scontro tra Romani e la lega dei Gallo-Sanniti. Previsto un mercatino artigianale nel corso delle due giornate. L’evento ha il patrocinio della Regione Marche, del Comune di Sassoferrato e tra i vari sostenitori privati la Banca di Credito Cooperativo di Pergola.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy