UNA DOMENICA NELLE MARCHE

Le giornate iniziano a cambiare e se l’inverno non ci ha regalato temperature così basse, i paesaggi sono comunque stati contaminati da piogge frequenti e nebbia costante e se le stagioni non sono più quelle di una volta, in questi giorni, non si può dire lo stesso di questa primavera giunta nel pieno della sua meraviglia. Il cielo è talmente limpido che sopraelevato alle colline marchigiane sembra quasi di ammirare un dipinto e quale miglior occasione per iniziare a spostarsi verso il mare se non questa?! Voglio portarvi con me lá dove le onde del mare si infrangono impertinenti contro la Baia di Portonovo e il panorama circostante è incorniciato dalle montagne imperiose del Parco del Monte Conero. Siamo nella Riviera del Conero, dove il mare è cristallino, la spiaggia è composta di sassi bianchi e la pace regna sovrana. Si può uscire in barca e raggiungere la famosissima spiaggia delle due sorelle, faraglioni bianchi che emergono dalle onde e la spiaggia dei Gabbiani, dove la Grotta degli Schivi vi affascinerà e conquisterà. Oppure potrete passeggiare tra i ciottoli bianchi della spiaggia di Portonovo e magari fermarvi a degustare le delizie di pesce in uno dei ristoranti che costeggiano la baia dove oltre alla qualità vi offriranno anche una vista mozzafiato. Oltre ai famosi ristoranti La Capannina, Da Giacchetti, il Molo, il Fortino Napoleonico ecc…. Potrete deliziarvi con le pietanze dello chef Stellato Moreno Cedroni presso il Clandestino Susci Bar, qui le onde si fermeranno proprio lì sullo scoglio in cui è sospesa questa piccola palafitta azzurra, dagli interni molto curati che regalano al cliente un’esperienza polisensoriale.

Altra cosa interessante da fare è scoprire le cittadine della Riviera del Conero, come Sirolo, tipico borgo medievale a picco sul mare, ricca di storia e scorci suggestivi; un’altra location affascinante è Numana che oltre alle meravigliose spiagge, vanta anche una storia culturale molto affascinante, come l’Antiquarium statale dove sono raccolti i tesori della Regina Picena e il nuovo Santuario in cui è custodito il crocefisso ligneo che secondo la tradizione è stato eseguito a coloro che deposero il corpo di Cristo della Croce. Meritano ovviamente anche i dintorni come Recanati, Camerata Picena, Polverigi, Castelfidardo ecc… ma di questi parleremo in un’altra puntata di Viaggi di Gusto!

Evento da segnalare: Fritto Misto All’Italiana – Ascoli Piceno dal 22 Aprile al 1 Maggio

Benedetta Gandini

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy