40ENNE ARRESTATO PER MALTRATTAMENTI. UNA DENUNCIA PER STALKING

Sabato sera i Carabinieri della Stazione di Jesi hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un cittadino romeno, emessa dal GIP presso il Tribunale di Ancona, che ha pienamente condiviso le risultanze investigative prodotte dai militari operanti alla Procura della Repubblica di Ancona. Erano mesi che V.H., di anni 40, reiterava comportamenti violenti, sia fisici che psicologici nei confronti della propria moglie, procurandole – in alcuni casi – anche lesioni personali. E non è neanche bastato l’allontanamento della casa famiglia, già in precedenza disposto dall’Autorità Giudiziaria, né l’arresto nei suoi confronti per lo stesso reato operato dai carabinieri il 28 di gennaio u.s., per dissuadere l’uomo dal perpetuare comportamenti violenti nei confronti della propria moglie. Ritenendo acclarata la pericolosità sociale del soggetto, rafforzata dai precedenti specifici del romeno, evidenziata la dimostrata inefficacia delle misure non restrittive, posto che l’allontanamento dalla casa famiglia applicatogli il 28.01.2016 non lo ha minimamente dissuaso dal continuare a perpetrare maltrattamenti nei confronti della moglie, ha emesso nei suoi confronti la misura della custodia cautelare in carcere, dove, al termine degli accertamenti di rito, è stato associato.

A Cupramontana, invece, i militari hanno denunciato una donna di 44 anni per stalking nei confronti dei parenti del marito. In un mese avrebbe fatto più di 270 telefonate sia di giorno che di notte, sia al cellulare che sulla linea fissa. I carabinieri della Compagnia di Fabriano hanno indagato a fondo e sono riusciti a risalire alla donna come l’autrice di questi comportamenti molesti nati all’interno della famiglia per antipatie e gelosie. E’ stata denunciata.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy