BIAGIO PELOSO: ‘COSI’ HO PROVATO A BLOCCARE IL RAPINATORE’

A distanza di due settimane, tira un sospiro di sollievo Biagio Peloso, il titolare della pizzeria ‘Il nuovo caminetto’ di2Cerreto d’Esi dove il 12 settembre è avvenuta una rapina in pieno giorno. Le forze dell’ordine, grazie alle testimonianze di alcuni clienti, sono riusciti a risalire all’uomo che ha fatto irruzione nell’attività commerciale di via Belisario. F.S., di 40 anni, di nazionalità albanese e residente a Matelica, è stato denunciato per rapina e proposto per l’applicazione del foglio di via obbligatorio. “Vorrei ringraziare i Carabinieri della Stazione locale, in particolare il comandante Pellegrini e il maresciallo Cecchetelli, e i vigili urbani per la professionalità che hanno dimostrato. I cittadini – conclude il titolare – devono essere tutelati da questi episodi. Servono più controlli.” Poi Biagio ricorda quei drammatici minuti vissuti insieme al figlio. “Quell’uomo è entrato improvvisamente in pizzeria, ha spinto mio figlio fino a farlo cadere e si è diretto verso il registratore di cassa per prendere 300 euro. Io ero in bagno, ho sentito urlare e mi sono precipitato nel salone. Ho visto il rapinatore e mi sono tuffato verso di lui per fermarlo. Nella colluttazione mi ha lanciato sedie e un tavolino. Mi sono ferito e non sono riuscito a bloccarlo in attesa dell’arrivo dei Carabinieri.”

m.a.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy