MUSEO DIOCESANO A FABRIANO, SEI SALE PER LA STORIA DELLA NOSTRA CHIESA

Giornata storica oggi per la Diocesi di Fabriano-Matelica che inaugura il Museo Diocesano alle ore 17 con il Cardinale Edoardo Menichelli, Arcivescovo di Ancona-Osimo.

Sei le sale allestite con le migliori tecnologie grazie ad un restauro architettonico che tiene conto dei parametri legati alla conservazione preventiva delle opera d’eccellenza. 20 le opere pittoriche esposte nei locali del Palazzo Vescovile in Piazza Giovanni Paolo II insieme a 60 tesori sacri. Il Museo ripercorre la storia religiosa della città fino all’elevazione a Diocesi avvenuta nel 1785. “Il Museo – ha dichiarato il Vescovo Giancarlo Vecerrica in conferenza stampa – raccoglie l’amore dei nostri antenati per la Diocesi e il nostro passato ci aiuta a capire meglio il presente e il futuro.” A coordinare il Museo c’è Mons. Alfredo Zuccatosta, parroco della Cattedrale che ha seguito il progetto dall’inizio. L’architetto Luca Schiavoni ha progettato l’esposizione con l’obiettivo di “ricostruire l’identità della chiesa fabrianese e il legame con il suo popolo.” Il progetto è stato finanziato anche dalla Fondazione Carifac e da Veneto Banca grazie all’apporto dell’avvocato Maurizio Benvenuto, membro del Consiglio di Amministrazione. “Mai come in questo comprensorio – ha detto Fabrizio Mora, responsabile Centro Italia Veneto Banca – ho visto attenzione e disponibilità per sostenere i progetti del territorio.”

INFORMAZIONI PER I VISITATORI 

La struttura sarà aperta al pubblico dal martedì alla domenica, dalle ore 10 alle 12 e dalle 15 alle ore 17 grazie a 20 volontari che presteranno servizio. L’ingresso sarà ad offerta libera.

 

 

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy