LO SPIRITO E LA TERRA: IL VIAGGIO HA INIZIO

Inizia da Valdicastro il viaggio de “Lo spirito e la terra”. La seconda edizione del festival parte dal luogo maggiormente segnato dalla presenza di San Romualdo, con l’apertura al pubblico della cripta dove il Santo morì nel 1027. Da qui, con l’anteprima del festival, parte il viaggio, strumento di conoscenza di se stessi e di scoperta di un territorio segnato, nel profondo, dalla relazione tra spiritualità e natura. Un viaggio reso possibile grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana con la Città di Fabriano, il Comune di Cupramontana, il Comune di Sassoferrato, il Comune di Genga, Veneto Banca, l’Unione Montana Esino Frasassi e il Parco Naturale Gola della Rossa e di Frasassi, con il patrocinio della Regione Marche.

Anche quest’anno viene proposto un ricco programma che offre esperienze e percorsi per il corpo, l’anima e la mente per i periodi dal 25 giugno al 5 luglio e dal 31 luglio al 2 agosto. Un programma che prevede trekking, appuntamenti enogastronomici, laboratori, mostre, concerti e momenti di incontro con alcuni personaggi di rilievo, tra cui l’attesissima Antonia Arslan, autrice best seller che incontrerà il pubblico lunedì 29 giugno. Il festival si aprirà ufficialmente giovedì presso il Monastero delle Clarisse Cappuccine con una conferenza su “Cibo e spiritualità” a cura delle Suore Clarisse Cappuccine con le Monache Induiste, Madre Stefania Monti e Svaimi Hamsananda Giri. A conclusione dell’incontro si esibirà il Coro Giovani Fabrianesi nel concerto “Intime armonie”. Alle 22:00 l’appuntamento è invece all’anfiteatro sottostante l’Istituto Agrario con “Le foglie vive. Umanità e natura dai lirici greci ai poeti del Novecento” a cura del Liceo Classico “F. Stelluti”.

Tra gli appuntamenti di venerdì e sabato il “mercatino degli orti fioriti”: per tutta la giornata il Loggiato S. Francesco sarà “invaso” da erbe aromatiche, selvatiche, fiori ed essenze. Spazio poi agli incontri, sempre sul Loggiato S. Francesco, con la presentazione del volume “Le carte di S. Vittore” di Don Ugo Paoli e Manuela Morosin, venerdì alle 18:30, e delle attività di economia solidale con la Sibilla delle Erbe, M. Sonia Baldoni, sabato alle 18:30. In questo primo weekend del festival non mancheranno gli appuntamenti musicali, tra cui la “Missa Tango”, spettacolo di Marco Agostinelli che andrà in scena venerdì alle ore 22:00 sulla scalinata del Palazzo del Podestà, e il concerto “Abbey Road”, con le Nuvole Bianche che suoneranno brani dei Beatles sui tetti di Piazza Amedeo di Savoia. Domenica torna invece il Concerto Peripatetico con performance di arti, danza e poesia presso l’anello di S. Silvestro. La sera spazio alla pizzica, con il concerto degli Indiano Salentino a partire dalle 21:30.

Questi sono solo alcuni dei tanti appuntamenti con cui si aprirà il festival (il programma completo è disponibile sul sito www.lospiritoelaterra.it) e che si aggiungono agli appuntamenti giornalieri tra cui le lezioni di yoga, le lodi, i vespri e il concerto di mezzanotte. L’obiettivo della manifestazione è, come per la scorsa edizione, quello di valorizzare un territorio caratterizzato da una storia spirituale importante, di cui gli eremi e le abbazie che lo popolano ne sono viva testimonianza. Proprio questi luoghi dello spirito diventano punto di partenza per una riflessione su antichi valori che vengono declinati nella modernità. Con il festival saranno valorizzati, con atmosfere particolari, dei luoghi da far scoprire a viaggiatori e residenti, come ad esempio la piazza Amedeo di Savoia, dove, tra il profumo dei tigli, i partecipanti assisteranno al concerto in cui i musicisti suoneranno su uno straordinario terrazzino. Il festival anche quest’anno si rivolge ad un pubblico diversificato che sarà coinvolto nelle tante attività rese possibili grazie alla disponibilità di oltre 90 partners  (associazioni, enti, ordini religiosi e privati del territorio) che hanno messo a disposizione le proprie risorse ed energie per la realizzazione degli appuntamenti che saranno proposti, in una grande operazione di marketing territoriale.

cs