SS76, PROSEGUONO I LAVORI DA CANCELLI A SERRA SAN QUIRICO

La direttrice Perugia-Ancona sarà ultimata entro il 2017. Lo ha confermato, ieri pomeriggio, presso il campo base di Cancelli – al confine tra Umbria e Marche – il presidente della Regione Marche Gian Mario Spacca durante l’incontro istituzionale nel quale è stato illustrato lo stato dell’Amministrazione Straordinaria e la ripresa dei lavori sulla linea strategica che collega le due regioni del centro Italia. Presenti l’Assessore alle Infrastrutture Paola Giorgi, il Commissario Straordinario di Dirpa e Impresa Daniela Saitta, il Presidente di Quadrilatero Guido Petrosino e l’Amministratore delegato Eutimio Mucilli, il Direttore generale Italia di Astaldi Spa Luciano De Crecchio e i Direttori di Astaldi Spa Fabrizio Di Paola e Pietro Gianvecchio. “Siamo qui – ha dichiarato il presidente Spacca – per confermare che il crono programma dei lavori che è stato redatto lo scorso giugno. Entro il 2017 sarà completata la SS76 da Fossato di Vico a Serra San Quirico, mentre entro quest’anno verrà ultimata la SS318 Pianello-Valfabbrica. Siamo proiettati verso il completamento di quest’opera strategica che unisce Perugia con Ancona.” Potrebbe rinascere così l’entroterra appenninico con questo sistema di viabilità pensato pochi anni dopo il terremoto del 1997. “La ripresa dei lavori sull’asse Ancona-Perugia – ha detto ancora il Presidente della Spacca – è il frutto della collaborazione tra tutti i soggetti interessati e della costante azione di monitoraggio e pressing esercitata in maniera congiunta dalle istituzioni locali. La Regione Marche ha sempre considerato il progetto Quadrilatero, nelle sue due direttrici, strategico per il superamento dell’isolamento infrastrutturale di cui il nostro territorio ha sofferto storicamente. Per questo ha costantemente lavorato affinché le opere si avviassero a conclusione.” Il Commissario Straordinario Daniela Saitta, ha ricordato che lo scorso dicembre ha proceduto all’accettazione dell’offerta vincolante di Astaldi per l’acquisto del complesso industriale del contraente generale Dirpa e del sub complesso industriale Quadrilatero di Impresa Spa. “Nel completamento della procedura di cessione – ha spiegato il Commissario – a febbraio è stato perfezionato con Astaldi l’atto di affitto al fine di procedere ad un immediato subentro da parte della stessa nei lavori di potenziamento della Direttrice Perugia–Ancona e nelle attività realizzative della Pedemontana delle Marche. L’impegno è massimo da parte dell’Amministrazione Straordinaria per giungere in tempi brevi al perfezionamento dell’acquisto da parte di Astaldi e completare così la procedura di amministrazione straordinaria avviata nel 2013.” Il cantiere – che non ha mai smesso di lavorare – verrà potenziato gradualmente. Nonostante la crisi e le difficoltà finanziarie, sono state fornite tutte le garanzie anche a livello occupazionale. Più di 250 i lavoratori che si alternano nei vari cantieri, compreso l’indotto. “Il subentro di Astaldi, una delle principali aziende del settore, è un dato di rilievo – ha dichiarato il Presidente della Quadrilatero Guido Perosino – perché avviene con cantieri attivi e pone le premesse per recuperare il rapporto con il tessuto produttivo locale”.

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy